laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Verso il Novara – Bentornato Mario!

Più informazioni su

Mario Situm – Foto Patrizio Moretti 

La sua imprevedibilità e quella sfrontatezza tecnica, potrebbero rivelarsi delle armi letali in questo periodo in cui molte squadre saranno provate da un annata che volge al termine e batte gli ultimi, decisivi colpi.

LA SPEZIA – Troppe settimane su quella fascia senza Mario Situm.
Chi l’ha sostituito l’ha fatto sempre con grande abnegazione, cimentandosi, come nel caso di Acampora e Catellani, in un ruolo difficile per entrambi, seppure per diversi motivi.
Diciamoci la verità, non era la “stessa” fascia senza Mario. Il suo talento, la sua velocità, la sua tecnica palla al piede, la sua intesa con Migliore, era pane quotidiano di cui si è sentita la mancanza.
E poi quella corsa da soldatino zagabrino, con testa bassa, spalle dritte e lingua in fuori che ha stregato dai primi giorni il pubblico del “Picco”, regalando pomeriggi e serate difficili ai suoi marcatori.
Perché a tratti, Mario, è immarcabile, è il classico giocatore di fascia dotato sovente di quella stessa giocata che però, il difensore, non riesce mai ad evitare, pur conoscendola a memoria.

Con l’assenza di Nenè, il rientro di Situm  porta in dote a Di Carlo un opzione importante dal punto di vista quantitativo e tattico nella fase offensiva, consentendo a Catellani di avanzare a supporto di Calaiò in caso di 4-3-1-2, o come sua prima alternativa nel 4-3-3.
Senza dimenticare che il talento di Zagabria può far male anche giocando da seconda punta accanto ad una prima punta.

Resta il fatto che Mario è giocatore importantissimo per questa squadra; la suaimprevedibilità, la sua sfrontatezza tecnica, potrebbero rivelarsi delle armi letaliin questo periodo in cui molte squadre saranno provate da un annata che volge al termine e batte gli ultimi, decisivi colpi.
Se saprà puntare la porta con la stessa intensità che gli riusciva nei primi mesi con Di Carlo, allora potrà portare alla squadra anche un numero di gol che andrà ad aggiungersi a quelli di Calaiò, di Nenè e di Piccolo. Attendendo un colpo anche da Catellani…
Piccolo e Situm; due ali da fuoriclasse in questa categoria, per una squadra chesogna in grande e che punta ad essere la più imprevedibile (in positivo) dell’intero lotto Play Off.

Bentornato, Mario.

Dennis Maggiani – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su