laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Assemblea pubblica indetta dal Comitato di Frazione di Tellaro

Più informazioni su

TELLARO – Sabato mattina, durante l’Assemblea pubblica indetta dal Comitato di Frazione di Tellaro, sono stati toccati due argomenti “caldi” per il piccolo borgo marinaro: la regolamentazione degli stalli barca alla Marina (piazza IV Novembre) e la chiusura di Sotoria. Per ciò che concerne il primo tema, durante l’assemblea la cittadinanza ha espresso, quasi all’unanimità, parere contrario all’istallazione delle strutture metalliche già posizionate in piazza IV Novembre, evidenziandone, oltre all’impatto paesaggistico, anche la poca funzionalità per le manovre di introduzione ed estrazione delle piccole imbarcazioni che dovrebbero ospitare, giudicandole quindi poco gradevoli esteticamente e inadatte all’utilizzo preposto. Inoltre è stato mostrato un certo sdegno nei confronti dell’Amministrazione per il metodo con cui ha operato, cioè portando direttamente in loco le strutture, senza progetti esplicativi né confronti con la popolazione: mesi fa, infatti, era stata presentata soltanto la bozza del regolamento, per altro mai portato a compimento, ma nessuna illustrazione delle effettive strutture che sarebbero state istallate. A tal proposito il Comitato di Frazione chiederà la redazione definitiva del suddetto regolamento, offrendo la propria collaborazione, oltre ad aver avviato una sorta di censimento delle richieste di stallo delle barche.

Il Gruppo di opposizione Golfo dei Poeti, in accordo con gli interventi esposti da alcuni cittadini, ritiene punto di partenza fondamentale per ogni eventuale progetto che l’Amministrazione conosca il numero di richieste, e, quindi, di barche che tale area dovrà ospitare, senza stabilirne uno a priori; in base a quello (ponendo una limitazione solo se la richiesta superasse la possibile offerta di stalli) dovrebbe essere redatto il regolamento ed il progetto, illustrato e discusso con la popolazione, e poi depositato al fine di ottenere i necessari titoli abilitativi. Soltanto dopo tale procedimento arrivare all’effettiva realizzazione. Questo, a nostro parere, sarebbe il metodo corretto di operare!

Anche sulla spiacevole vicenda di Sotoria la cittadinanza ha lamentato un ritardo nel portare avanti le procedure da parte dell’Amministrazione: è vero che i tempi leciti sono ancora abbondanti, ma questo procedere con estrema lentezza è percepito dai tellaresi come un disinteresse verso tale questione, che invece è molto “sentita” in paese. Alcuni delegati hanno letto una nota di sollecito rivolta al Sindaco, auspicando che l’Amministrazione intraprenda con il Comitato di Frazione, ora che è operativo, una collaborazione più rapida ed attiva di quanto non abbia fatto nei mesi trascorsi. Il Gruppo Golfo dei Poeti, facendosi portavoce degli umori locali, chiede, quindi, che il Sindaco solleciti i legali incaricati e mostri un maggiore ed irremovibile impegno nell’attuare tutte le procedure in suo possesso al fine di ottenere la tanto auspicata riapertura di tale spazio all’uso pubblico.

Salutiamo ed accogliamo con piacere, infine, il neoeletto Comitato di Frazione, al quale auguriamo buon lavoro ed offriamo piena disponibilità.

Carlotta Ferrari

Più informazioni su