laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Mostra personale di pittura di Lorenzini Isidoro

Più informazioni su

LA SPEZIA –  Sabato 9 Aprile 2016 alle ore 18,00 presso la Sala Comunale Urban Center di Via Carpenino in La Spezia si è tenuta l’inaugurazione della Personale di Pittura di un nostro concittadino, Lorenzini Isidoro.

La Mostra, realizzata in collaborazione con l’A.N.L.A. (Associazione Nazionale Lavoratori Anziani – Onlus) Provinciale della Spezia , è nata nell’ambito di un Progetto che l’Associazione ha ideato e sta portando avanti con successo da quattro anni, “Il Laboratorio delle Arti”proprio dare opportunità a quanti desiderino far conoscere la loro creatività , dando vita con le proprie attività agli obbiettivi contenuti nel proprio Statuto Nazionale: «valorizzare il ruolo degli anziani nella Società, favorendone la partecipazione attiva e sostenendo la loro fragilità, creando occasioni di aggregazione, e, soprattutto, diffondendo i valori del lavoro, quei valori che oggi, per diversi motivi, si sono smarriti: la fedeltà, l’esperienza, la professionalità».

L’esposizione si è aperta con una breve introduzione da parte del Presidente Provinciale dell’A.N.L.A. Walter Sinis, il quale dopo aver rivolto un caldo benvenuto alle numerose persone presenti , ha presentato l’artista.

“Lorenzini Isidoro nasce a La Spezia il 1 Aprile 1952. All’età di diciotto anni ha i suoi primi contatti, come autodidatta, con la pittura, in particolare con la tecnica ad olio. Predilige l’arte figurativa, con particolare riferimento alla paesaggistica, senza disdegnare altri temi come la natura morta e soggetti floreali.
Negli anni ’80 diventa socio del Circolo Culturale ‘L. Fantoni’ nell’ambito del quale ha modo di frequentare un corso di pittura sotto la guida del Maestro Piero Bandirali di Crema. In quel periodo partecipa a diverse mostre collettive e concorsi riscuotendo il favore del pubblico. Nel ’91 dà vita alla sua prima personale a cui ne segue una seconda nel ‘93.

Tuttavia, a causa degli impegni lavorativi e famigliari, trascorre lunghi periodi di inattività che, pur tuttavia, non gli fanno perdere del tutto il piacere della pittura. In questo ultimo quinquennio ha avuto modo di riprendere il contatto con i pennelli e con i, colori grazie ad alcune iniziative della Oto Melara, azienda per cui lavorava ed all’Associazione Nazionale Lavoratori Anziani della Spezia (A. N. L. A.) Partecipa a varie collettive e concorsi e ad alcune personali.

Diverse le opere in mostra, come diverse sono le tecniche proposte., e come ebbe a commentare Stefania Martinico (Dottoressa in arti visive e discipline dello spettacolo) “Colpiscono particolarmente le pitture ad olio dove si può instaurare un dialogo con l’anima dell’autore, opere che emettono emozioni, che raccontano momenti di vita, attraverso pennellate impercettibili, il senso di pace, di calma ed eleganza invadono i pensieri di chi ha il dono di poter ammirare tali realizzazioni, restandone ammaliato e incuriosito sul perché “io non sia lì“. Un incontro con il tempo, con l’evoluzione che esso ha sulle cose, attraverso la luce con pennellate che mostrano la perfezione nella cura dei dettagli. Sono le pitture a carattere paesaggistico che invadono i pensieri di chi riceve le emozioni dell’artista attimi in cui il fruitore si chiede cos’è successo dopo, opere dove il tempo viene fermato per proseguire nei pensieri dell’inconscio (…) un isolarsi quindi dalla realtà circostante… dove scorci marini, spiagge e vedute senza confini, senza limiti di orizzonte con colori puri, nuvole soffici e onde reali contrastano le opere che raccontano le passeggiate nei boschi……”

Alla fine di questa presentazione ha lasciato la parola all’Artista chiedendogli di parlare di come nasce l’ispirazione di un quadro, di come lui, un artista non certamente “en plein air” (cioè non dipingendo all’aria aperta dalla natura), riesca a scegliere quei colori così naturali e quando riesca a sentirsi soddisfatto dell’opera vista il suo particolare carattere perfezionista.

Il Lorenzini si è, quindi, “aperto” al pubblico che, alla fine, lo ha applaudito calorosamente.

Al termine è stato offerto un simpatico rinfresco.

La Mostra resterà aperta al pubblico domenica 10 Aprile delle ore 15,30 alle ore 19,30 e da Lunedì 11 a Sabato 19 dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 17 alle ore 19.

Chi fosse interessato alle attività dell’A.N.L.A. potrà far visita alla Sede in Via Cadorna 14 La Spezia aperta tutti i giorni feriali dalle 10 alle 12 tranne il giovedì: apertura pomeridiana dalle 16 alle 18 (tel. 0187 303204)

Più informazioni su