laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

«Autorecupero. Una proposta concreta per l’emergenza abitativa»

Più informazioni su

Masia Roberto Luciano, Sinistra Unita per il Socialismo Europeo

LA SPEZIA – Il gruppo consiliare “Sinistra Unita per il Socialismo  europeo”, in questi giorni di teso dibattito sul problema abitativo spezzino, informa che,  in linea con l’impegno già dimostrato  nel passato, per esempio con l’odg sul sostegno alle famiglie in difficoltà per morosità incolpevole, continua l’azione politica consiliare  per la ricerca di  soluzioni capaci di attenuare l’emergenza casa nella nostra città.

Da tempo  abbiamo infatti depositato presso gli uffici sella Segreteria generale del comune  una mozione per avviare una concreta  proposta politica inserendo anche nella nostra città  progetti di autorecupero del patrimonio edilizio pubblico.

L’autorecupero è una nuova opportunità per rispondere all'emergenza abitativa, riguarda in particolare gli alloggi delle case popolari lasciati liberi e impossibilitati ad essere riassegnati perché necessitano di lavori di manutenzione. Con la mozione si chiede sostanzialmente che dei richiedenti, secondo  modalità da stabilire, in ogni caso assegnatari presenti in graduatoria,  possano (senza essere mai obbligati, naturalmente)  compiere alcuni lavori di manutenzione ordinaria in autonomia nell’alloggio a loro destinato in modo da rimettere a norma l’abitazione. Le spese opportunamente documentate, sostenute dall'inquilino saranno poi scalate dal canone di affitto.

E’ uno strumento innovativo di edilizia sociale, già normato in alcune regioni e già realizzato in  diverse città italiane,  che fornisce soluzioni sia alle esigenze abitative dei cittadini che a quelle   economiche occupazionali della città rilanciando la piccola impresa  in un momento in cui a causa dei tagli dei trasferimenti da parte della Regione e del Governo le Amministrazioni comunali  sono sempre più in difficoltà a dare risposte.

Più informazioni su