laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

«…la pace di corsa…» per giovani costruttori di pace

Più informazioni su

LA SPEZIA – E' in pieno svolgimento la quinta edizione de "La pace di corsa", promossa dalle Caritas della Liguria con l'obiettivo di coinvolgere 2.000 studenti di tutta la Regione.

Nella diocesi della Spezia gli operatori hanno incontrato 200 bambini delle classi della Scuola primaria Garibaldi Piazza Verdi, Pia casa di Misericordia, Madri Pie Franzoniane e Istituto comprensivo di Vezzano Ligure (Prati) e le classi  della scuola secondaria di 1 grado S. Pellico.

In ogni classe sono state proposte due ore di attività e riflessione per parlare dei diritti inalienabili di tutti i bambini del mondo. I nostri collaboratori hanno presentato, attraverso una narrazione del percorso migratorio, utilizzando una metodologia che prevede di guidare il processo narrativo, la narrazione del viaggio per “TRASFORMARE LA CORSA DI UNA FUGA NELLA CORSA DI UN INCONTRO” avendo avuto anche l’occasione di ascoltare la testimonianza di un ragazzo che ha raccontato il "suo viaggio" di speranza.

Dopo gli incontri di informazione e sensibilizzazione, a tutti i partecipanti è stato proposto di fare un gesto di solidarietà di cui sentire il peso in prima persona – il peso dei giri di corsa. "Correre per qualcun altro" è l'idea di fondo di questo progetto: fare una corsa di solidarietà a favore dei bambini della Costa d’Avorio.

Ogni ragazzo raccoglierà una quota per ogni giro di campo che effettuerà, grazie all'offerta di un sostenitore (genitore, nonno, amico, se stesso, autofinanziarsi facendo una piccola rinuncia).

La corsa non competitiva si svolgerà il 13 aprile 2016 nel centro storico. Non si corre per arrivare primi ma per difendere il diritto di tutti i bambini costretti a vivere in situazioni di disagio.
Pensiamo che per i bambini correre sia sempre un modo bellissimo per giocare, divertirsi, dare sfogo alla propria vivacità. Con questa iniziativa, correre diventerà anche un modo per migliorare concretamente la vita quotidiana di coetanei che vivono in situazioni difficili.

Tutti i soldi raccolti verranno destinati al Progetto della Caritas “Sostegno all'aumento produttivo alla cooperativa agricola Anounze' di Tankessé (Costa D'Avorio)” dove solo lo sviluppo delle attività produttive agricole comuni e uno sforzo per migliorare il ciclo produttivo e la commercializzazione potranno migliorare le condizioni di vita delle famiglie e soprattutto dei bambini del villaggio.

Collaborano attivamente alla riuscita della manifestazione il Comune della Spezia-suolo pubblico, la polizia municipale che ci aiuta a garantire un regolare svolgimento dell’evento, la Croce Rossa Italiana che mette a disposizione un ambulanza e volontari in servizio nel caso in cui un bambino si facesse male.

Più informazioni su