laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Marineria 2015. Santini: “Nessun buco, tutti i fornitori saranno pagati”

Più informazioni su

Di Marco Ursano

LA SPEZIA – “Sono rimasto sorpreso dalla dichiarazioni di Tartarini che parla di buco di bilancio e scarsa trasparenza. L'assessore ha sempre seguito tutte le fasi della Marineria 2015, abbiamo lavorato fianco a fianco dal primo giorno all'ultimo ed era al corrente di tutto.” Una conferenza stampa tutta all’attacco quella di Davide Santini, segretario generale dell’Autorità Portuale e Amministratore unico dell’Associazione Il Golfo e la cultura del mare, partecipata al cinquanta per cento da Comune della Spezia e Autorità Portuale e creata con il preciso scopo di progettare, organizzare e gestire la Festa della Marineria.

Santini, tirato in ballo dalle recenti dichiarazioni a mezzo stampa dell’assessore con delega specifica alla manifestazione più importante del territorio, non ci sta, vuole chiarire e rilancia, snocciolando le cifre. Eccole: un budget preventivo di 827.062,00 euro, un consuntivo finale di 1.076.731,46; 470.240,00 di spesa ancora da saldare, essenzialmente fornitori. Ricavi stimati 262.000,00 euro, effettivi 129.508,22.

“Dati che Tartarini conosce benissimo, tanto che li ha riportati il giorno dopo la fine della Marineria in un’intervista alla Nazione parlando di uno sforamento del budget- ha incalzato Santini- non c'è nessun buco di bilancio, il budget preventivo è stato approvato dall’assemblea dell’associazione, in cui tutti i soci erano presenti, il 3 agosto 2015. Era un budget aperto, che contava su una base di 500mila euro finanziati a metà da Comune e AP. Un evento come la Marineria è difficilmente preventivabile, si svolge in maggior parte sul mare. Non sono arrivati finanziamenti che il Comune aveva chiesto alla Regione e i ricavi e le sponsorizzazioni sono stati inferiori alle attese. Non ci sono contestazioni dai fornitori, a parte due decreti ingiuntivi che abbiamo impugnato poiché si tratta di prestazioni non effettuate. Mi spiace del ritardo dei pagamenti e ringrazio tutti i fornitori per la cortesia, disponibilità e pazienza. Tutti avranno quello che gli spetta.”

Santini ha ripercorso le fasi salienti della storia dell’ultima Marineria, dall’incarico nel 2014 ai due super consulenti, uno del settore food e uno della nautica e lusso, che non sono riusciti a dirottare finanziamenti perché in gran parte assorbiti da EXPO; il progetto originario del 2014, molto più ambizioso; la citata revisione di budget dell’agosto 2015.

“Abbiamo fatto un grande lavoro, senza sprecare soldi, con un grande ritorno di immagine, turistico ed economico per il territorio, ne sono orgoglioso- ha concluso l'Amministratore- realizzare un evento così importante con uno sbilanciamento del 15% mi sembra un ottimo risultato. E’ vero, siamo in ritardo con i pagamenti, ma tutto è chiaro, trasparente e alla luce del sole.  Nei prossimi giorni ci sarà assemblea dei soci dell’Associazione, su richiesta del Sindaco Federici e del Presidente Forcieri; successivamente i due enti, con le loro diverse procedure amministrative, faranno fronte agli impegni. Tempo circa un mese, c’è il passaggio del Comitato Portuale, l'Autorità Portuale erogherà la sua quota parte del 50%. E siamo anche disponibili ad anticipare la cifra del Comune, a patto che facciano una delibera.” Più chiaro di così.

Marco Ursano

Più informazioni su