laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Parte domani la terza edizione di Viva la Terra

Più informazioni su

CARRARA – Al via domani Viva la Terra! Terzo salone dell’agricoltura, degli orti, dei giardini e della vita in fattoria realizzato da Carrara Fiere in collaborazione con Coldiretti, partner di contenuti, in programma questo week- presso il complesso fieristico di CarraraFiere a Marina di Carrara.  Sono 91 gli espositori distribuiti su una superficie di 12.000 mq;  in fiera tutto l’agroalimentare toscano, leader nazionale per varietà con 4.886 “bandiere del gusto” assegnate (specialità alimentari) e 28 produzioni a denominazione tra Dop e Igp.
Viva la Terra mostra il meglio delle produzioni agro-alimentari toscane, un settore il cui valore aggiunto ha superato quota 3%del Pil regionale, contribuendo per 1.836 milioni (pari al 6,5% della produzione nazionale) e che rappresenta una delle voci più importanti del nostro export, come dimostra l’analisi di Coldiretti Toscana sulla base dei dati Istat sulle esportazioni relative al 2015.

Il Made in Tuscany agroalimentare esportato nel mondo ha battuto nel 2015  un nuovo record,  con 2,350 miliardi di euro in valore ed un incremento del 16%, rispetto all’anno prima,  già straordinario. Dall’inizio della crisi le esportazioni di cibo e bevande sono addirittura aumentate del 55%. Questi numeri positivi si riflettono anche sull’occupazione: nell’ultimo trimestre 2015 sono 8mila in più i lavoratori agricoli dipendenti, passando quindi da 17mila a 25mila, su un totale di 50.000 occupati agricoli in Toscana.
Questo exploit storico si riflette positivamente sull’occupazione giovanile, dove le aziede guidate da imprenditori con meno di 35 anni sono 2.884, il 17,2% in più rispetto ad un anno fa.

In questo vivace  contesto a Viva la Terra sono una quarantina i produttori toscani arrivati da tutte le province con le loro produzioni agricole. Dal sugo di chiocciole ai formaggi della tradizione, dal  Vinsanto a tutte le principali Doc, Docg e Igt del vigneto toscano, e poi salumi di cinta senese, mozzarella di bufala,  pasta, brigidini, legumi ed insaccati, olio extravergine, il tonno dell’Isola d’Elba fino alla birra agricola, agli ortaggi e frutta di stagione. Ma i visitatori troveranno anche il Parmigiano Reggiano ed altri prodotti top italiani.

Oltre alle produzioni agricole ed agroalimentari le aziende, fattorie e agriturismi di Campagna Amica mostrano, all’interno di un grande agri-luna park, la versatilità dell’agricoltura nostrana fatta di intrattenimento, didattica e attività dedicate ai più piccoli: laboratori, spaventapasseri, mini-trattori, truccabimbi, corse con i sacchi, ruba bandiera,  yoga sul prato, spettacoli di burattini, fattoria degli animali e percorsi sensoriali bendati, mescolando il gioco al profumo della paglia e alla conoscenza della natura.  
Non solo gioco tuttavia: bambini e adulti potranno entrare a contatto con gli animali da fattoria accarezzando galline, coniglietti, asini, pony, i maialini e una mucca presenti in fiera.

Molte le iniziative messe in campo anche per gli adulti e volte a riscoprire le antichi arti e tradizioni contadine, dalla realizzazione dei cesti con i rami di castagno a cura dei Maestri Cestai al laboratorio Mani in Pasta dove i produttori agricoli locali insegnano come fare la pasta fatta in casa con ingredienti naturali, fino ai percorsi sensoriali per stimolare i sensi visivi e olfattivi attraverso una camminata in mezzo al verde con tanto di spiegazione sulle particolarità e gli effetti benefici delle piante sul corpo e sulla psiche.
In agenda anche convegni, iniziative, incontri dedicati alla cultura dell’orto, del giardino e della natura, e il test di valutazione della stabilità degli alberi a cura dell’Università di Pisa.

Si segnala in particolare la presentazione dell’esperienza dell’OrtoCollettivodi Genova, l’orto urbano più grande d’Italia (oltre 7 ettari cioè 70.000 metri quadrati)  a calendario per domenica 17 alle ore 11.00.
Novità assoluta di questa edizione sarà la presenza di Angelo Po, produttore di cucine e attrezzature professionali  che, grazie alle dimostrazioni di due chef presenti in fiera, spiegherà al pubblico come ottenere il meglio per la cottura dei cibi attraverso l’uso delle più recenti tecnologie.
Sul fronte “culturale” sarà presente per la prima volta Buk Lab, una libreria specializzata al cui interno si terrà sabato 16 aprile la presentazione del libro “Rose perdute e ritrovate” di Carlo Pagani, Garden Designer e fra i più famosi esperti botanici d'Italia. Sempre in  tema libri torna l’autrice di fiabeAlessandra Genova, con due nuovi opere  a tema per i bambini.

Grande attenzione anche quest’anno alle tematiche dell’agricoltura sociale attraverso la partecipazione dell’associazione “Insieme Pro Fondazione Insieme”: la rinnovata attenzione nei confronti di questo tipo di agricoltura sta determinando nuove utilità per il territorio, assicurando una leva utile per promuovere la diversificazione delle attività economiche, anche  quale strumento di contrasto al  fenomeno dell’esclusione sociale nelle aree rurali e marginali.  
Punto di forza anche quest’anno la ristorazione, con la presenza dell’Agri-ristorante dove assaggiare prodotti naturali a KM0 a cura di Officina della Birra che, in collaborazione con Coldiretti, presenterà un ricco menù di carni e verdure di produttori locali, prevedendo tuttavia anche piatti vegetariani.
 
Aperto sabato 16 e domenica 17 dalle 10.00 alle 19.00. 
Ticket Intero € 7,00; ridotto, € 5,00;  – Ingresso libero per ragazzi fino a 12 anni e per i disabili. 
 
Viva la Terra è organizzato da CarraraFiere in collaborazione con Coldiretti e con il sostegno dell’Associazione Insieme per l’agricoltura sociale.

Più informazioni su