laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Annega al largo di Lerici nel corso di una veleggiata

Più informazioni su

LERICI – Un tragico incidente si è verificato, nel pomeriggio odierno, nello specchio di mare antistante Lerici. Per cause tuttora in corso di accertamento, una persona di circa 60 anni, durante una veleggiata tra amici, è caduta a mare e, nonostante i tentativi posti in essere per recuperarla, è deceduta.

Da una prima ricostruzione, è emerso che, durante una manovra, una cima di bordo si sia impigliata e che la persona, che si era attivata per liberarla, abbia perso l’equilibrio e sia caduta a mare, senza peraltro indossare il giubbetto di salvataggio. Il resto dell’equipaggio ha compiuto alcuni tentativi di recupero, lanciando più volte il salvagente anulare nelle vicinanze del naufrago, ma sembrerebbe che questi, avesse perso conoscenza poco dopo la caduta a mare.
Vista l’inutilità di tali tentativi, è stato lanciato il segnale di May Day a seguito del quale la Capitaneria di Porto della Spezia ha immediatamente attivato un dispositivo di soccorso con l’invio in loco della motovedetta CP 865 e di un battello pneumatico dei vigili del fuoco che riusciva dopo ripetuti tentativi, ad issare a bordo il naufrago.

Una volta arrivati in banchina, il personale medico del 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso. La salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria in quanto il medico legale ha richiesto l’effettuazione dell’autopsia.
Una gita domenicale tra amici che si è dunque trasformata in tragedia, una tragedia sulla quale sono in corso accertamenti da parte della Capitaneria di Porto della Spezia e che, con l’uso delle previste dotazioni di sicurezza, forse sarebbe stata evitata.

Più informazioni su