laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Le Interviste – Mister Di Carlo: “Poco precisi nei sedici metri, ma ci abbiamo creduto sino alla fine”

Più informazioni su

Mister Mimmo Di Carlo – Foto Patrizio Moretti

Con quest'arbitro non siamo fortunati, con il Bari e con il Cesena c'erano due rigori netti e non sono stati dati, anche oggi c'era qualcosa, ma non diciamo che abbiamo perso la partita per colpa dell'arbitro

LA SPEZIA – Lo Spezia perde lo scontro play off con il Pescara e rallenta la propria rincorsa alle zone calde della classifica in questo finale di campionato. Nonostante il passo falso, gli uomini di Mimmo Di Carlo mantengono la settima posizione a pari punti con il Cesena. Il tecnico aquilotto ha parlato nella consueta conferenza stampa post match, affrontando diversi temi.

L’espulsione è stata interpretata in maniera esagerata dal quarto uomo” – ha esordito Di Carlo – “Non ho offeso nessuno e mi è dispiaciuto molto; stavo solo chiedendo il fallo che secondo me c’era stato poco prima. La prossima volta cercherò di non chiedere nemmeno quello“.

Il Pescara nel primo tempo si è difeso ordinatamente” – ha proseguito l’allenatore bianco – “Nelle mischie e nei cross non siamo stati bravi a guadagnare palla. Lapadula è molto forte e fa reparto da solo: i complimenti vanno a lui, ma noi siamo stati un po’ ingenui. Sono soddisfatto della mia squadra che non si è mai disunita, anche se devo dire che siamo mancati negli ultimi 16 metri: non posso rimproverare nulla perché i ragazzi hanno lottato fino all’ultimo. Niente alibi e nessun rammarico, alcuni episodi non sono andati per il verso giusto, ma si sa il calcio è così“.

Bisogna metabolizzare la sconfitta velocemente” – ha continuato il tecnico aquilotto – “Sabato ci vuole grande personalità a Vicenza perché loro sono in un buon momento. Dobbiamo essere bravi a riprenderci in trasferta i punti che abbiamo perso oggi in casa“.

Sembra incredibile come non vengano mai fischiati i falli su Calaiò: “Con quest’arbitro non siamo fortunati, con il Bari e con il Cesena c’erano due rigori netti e non sono stati dati, anche oggi c’era qualcosa, ma non diciamo che abbiamo perso la partita per colpa dell’arbitro. A mio parere Lapadula doveva essere ammonito molto prima, ma queste sono situazioni che possono capitare in tutte le partite“.

Ho fatto entrare tutti gli attaccanti che avevo a disposizione e la squadra ha fatto quello che doveva” – ha concluso Di Carlo – “Nella ripresa abbiamo giocato solo noi, ma non siamo stati concreti e in questo dobbiamo certamente migliorare. Dobbiamo essere più cattivi sotto rete e cercare di non prendere gol in situazioni simili a quella di stasera“.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su