laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Paola Sisti e la sua futura squadra

Più informazioni su

SANTO STEFANO MAGRA – “Sono una figlia di S.Stefano, vivo la mia terra come una ricchezza e una forza. Ho deciso di candidarmi per occuparmi della mia collettività, dei bisogni della comunità e per farmi carico del governo di questo Comune.

Conosco le potenzialità della mia terra, le vene di genialità dei miei concittadini e ciò che più ho voglia di fare è valorizzare le une e le altre. So che tutti insieme possiamo fare molto!

Sono una donna che molti anni fa ha scelto di seguire una passione, quella della politica, e l’ho fatto sacrificando ad essa molto spazio della mia vita privata. Ho sottratto tempo ed energie anche ai miei affetti personali, ma non cambierei nulla del mio percorso.

La politica mi ha fatto crescere: come persona, come donna e come cittadino. 

Molti anni fa ho fatto una scelta di centrosinistra: sono stata un’ulivista convinta e mi riconosco nei valori fondativi di quel progetto. Oggi mi identifico con i valori del Partito Democratico e penso che esso abbia al suo interno le energie positive per poter essere protagonista di cambiamento e di governo.

Sono comunque una donna libera, tant’è che domenica scorsa sono andata a votare per il Referendum, perché lo ritengo un diritto-dovere per cui molti, in anni recenti di storia, sono morti. Sono una donna e so che le donne hanno potuto esprimere le loro scelte politiche soltanto dal 1946, per cui non rinuncerò MAI ad esercitare questo diritto-dovere fondamentale di ogni libera democrazia.

Tornando al locale, per me, in questa fase critica, le parole d’ordine sono riconciliazione e pacificazione, ma non a qualunque prezzo. Chiedo al mio Partito di saper proporsi all’elettorato con un’immagine nuova, fatta di volti giovani e spendibili. La mia campagna elettorale delle Primarie si basava su uno slogan, “la politica che ascolta”, e da qui ricomincio!

Ho sempre dichiarato che per me il futuro è competenza ed esperienza di chi ha compiuto un lungo cammino, passione e umanità che le donne portano geneticamente con sé, e futuro e speranza che sono i sentimenti che guidano i giovani. Queste dovranno essere le caratteristiche della mia squadra.

Più informazioni su