laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Costa: «Si al crocifisso nell’aula del Consiglio regionale»

Più informazioni su

Costa: «Un forte richiamo ai valori che sono alla base della nostra civiltà e che hanno dato vita all’Europa». «Abbiamo sanato un’anomalia – dice Costa – incredibile che il crocifisso ancora non sia stato esposto nella sala».

GENOVA – Questa mattina il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza un ordine del giorno (contrari Movimento 5 Stelle e Rete a sinistra, mentre il Pd ha abbandonato l’aula prima del voto) del quale Andrea Costa (Gruppo Misto-Ncd Area Popolare)  è uno dei firmatari,  con il quale si impegna la giunta  ad attivarsi per fare in modo che il crocifisso sia affisso  nella sala consiliare, quale simbolo universale  dei valori di libertà, uguaglianza e tolleranza.

«Credo che con questo ordine del giorno siamo riusciti al colmare una lacuna: mi chiedo come sia possibile che ancora il crocifisso non sia stato  esposto  nell’aula del Consiglio – dice Costa – Il crocifisso, così come la religione cristiana, fa innegabilmente parte  della storia e della tradizione italiana ed europea. Non dobbiamo rinunciare alle nostre radici ma, anzi, valorizzarle. E questo è particolarmente importante in un’aula come quella del Consiglio, dove si varano provvedimenti e si discute dell’interesse comune».

Continua Costa: «Ritengo che anche i non credenti si riconoscano in certi valori, quali la fratellanza, la solidarietà e la tolleranza che vengono richiamati dal crocifisso, ma che vanno oltre la sfera strettamente religiosa  – dice –  Ritengo, quindi,  che nessuno, anche se non credente, si sentirà offeso per la vista del crocifisso nell’aula di una i Istituzione, quale è quella del Consiglio; alla Spezia nella la sede del Consiglio comunale è esposto un quadro a carattere religioso:nessuno ha mai avuto qualcosa  da ridire, almeno a quanto mi risulta».

Più informazioni su