laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Formazione | Oltre 5.000 giovani all’Open Day di Genova

Più informazioni su

Presentazione di 145 corsi di formazione professionale gratuiti per 2393 allievi. Investiti nel capoluogo ligure oltre 7,5 mln euro dal Fondo Sociale Europeo.

GENOVA – Più di 5.434 ragazzi, un vero fiume di over 24 in cerca di lavoro, si sono iscritti oggi ai Magazzini del Cotone di Genova all’Open Day di presentazione dei 145 corsi di Formazione Professionale gratuiti attivati da Regione Liguria nel capoluogo ligure, per una platea di 2393 allievi e con un investimento di oltre 7,5 milioni di euro dal Fondo Sociale Europeo. I corsi sono finalizzati alla qualificazione prioritariamente per disoccupati over 24 di lunga durata, per occupati over 55 o a bassa scolarità. Dopo gli Open Day di Imperia, Savona e La Spezia – con oltre 1000 registrazioni a Imperia e Savona e oltre 800 a La Spezia – l’evento odierno è stato il quarto appuntamento organizzato da Regione Liguria.
A ciascun iscritto all’Open Day è stato fatto compilare un questionario per conoscere il percorso di ogni disoccupato, le due aspettative e aspirazioni, le competenze e le ambizioni personali. “E’ la prima volta che viene organizzato un evento simile sul territorio. I numeri sono un segnale fortissimo – ha dichiarato l’assessore regionale all’Istruzione e Formazione Ilaria Cavo – sono molto incoraggianti, e ci dicono che la scelta di destinare in totale 14,7 milioni di euro del Fondo Sociale Europeo su tutta la Liguria è stata lungimirante e necessaria. L’affluenza di oggi a Genova è in linea, in proporzione, con quella registrata a Imperia, Savona e La Spezia: chiudiamo questa giornata sfiorando le 6mila presenze. Questo vuol dire che c’è bisogno di formazione e, di conseguenza, di lavoro. Sono dati che ci responsabilizzano a dare risposte a tutti questi ragazzi che si sono presentati personalmente agli stand e ad ascoltare le testimonianze degli esponenti dei vari settori del mercato del lavoro. La previsione occupazionale per oltre il 50 per cento dei partecipanti ai corsi attivati a Genova, ovvero per 1959 allievi (prevista dal bando), è già una risposta. Regione Liguria vigilerà che la previsione occupazionale venga rispettata, pena la decurtazione di una parte proporzionale dei fondi assegnati agli enti”.

Di fronte alla folla che nel pomeriggio ha assistito agli incontri con gli enti e con i testimonial delle aziende nei vari settori della Formazione (dal turismo ai servizi alla Persona, dalla green economy all’informatica, dall’artigianato alla logistica) l’assessore cavo ha aggiunto: “La vostra presenza è utilissima ed è un segnale fortissimo. Un evento di questo tipo non era mai stato organizzato prima: serve a voi per orientarvi, perché non basta una telefonata o guardare un sito quando si tratta di scegliere il proprio futuro, e serve a noi per la programmazione dei prossimi bandi. Non tutte le richieste, evidentemente, potranno essere soddisfatte nell’immediato – ha aggiunto – perché le iscrizioni agli Open Day sono il doppio rispetto ai posti disponibili (su tutto il territorio sono stati attivati 266 corsi per 4244 posti a fronte di oltre 8.000 iscrizioni). Giovedì questo tour si concluderà con l’Open Day di Chiavari: dal giorno successivo cominceremo a ragionare su un nuovo bando da destinare a tutti coloro che non riusciranno ad accedere a questi primi corsi, dopo aver adeguatamente coinvolto le aziende per puntare sui settori dove è maggiore la richiesta del mercato del lavoro”. Durante l’Open Day sono stati distribuiti questionari mirati per sapere chi sono gli over 24 in cerca di occupazione, che tipo di curriculum e quali aspirazioni hanno.

“Avremo un database attuale, reale, delle persone in questo momento più attive nella ricerca di formazione e su di loro – ha aggiunto l’assessore – concentreremo il nostro impegno per ottimizzare la programmazione del Fse. Ho letto alcune critiche mosse da un esponente di un partito di minoranza in merito a questa iniziativa a causa delle code che si sono create oggi. Dispiace che non abbiano saputo cogliere il senso dell’evento e il segnale dato dalle persone che oggi hanno affollato i Magazzini del Cotone, utilizzandole solo per una sterile polemica. Un evento di questo tipo non era mai stato organizzato e l’affluenza ci dice che la previsione occupazionale dei corsi è stata attrattiva, al di là di ogni aspettativa. Mi auguro che l’affluenza sia altrettanto massiccia anche all’Open Day organizzato dopodomani a Chiavari e che altri over 24 arrivino a incontrarci, nel Tigullio, per lasciare i loro dati in modo da poter fornire a tutti risposte mirate. La Regione – ha concluso Cavo – è andata sul territorio e continuerò a farlo nell’obbiettivo di fondo di avvicinare giovani e disoccupati agli enti e alle imprese”.

Più informazioni su