laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

De Luca e il decoro del Palco della Musica

Più informazioni su

LA SPEZIA – “Il Palco della Musica dei Giardini Pubblici, piccola costruzione tipica dei giardini ottocenteschi, è stato acquistato dall’Amministrazione Comunale nel 1866 all’Esposizione Internazionale di Torino e offre una precoce anticipazione dei temi fondamentali della poetica liberty quali la trasparenza, la luce, il colore. Per questi aspetti il Palco della Musica può considerarsi l’antesignano del Liberty, se non addirittura il “Manifesto” del Liberty spezzino. L’acquisto della struttura in ferro e vetro, oltre ad essere un prezioso oggetto di arredo urbano, costituiva la proposta comunale per il “tempo libero” dei cittadini ed era destinato principalmente alle esibizioni delle bande militari imbarcate sulle navi ammiraglie. Negli anni venti, anche attraverso successive modifiche, il Palco diventò il luogo principale per i concerti della banda della Regia Marina. Una tradizione durata quasi ottanta anni.

Il Palco si eleva dal suolo su una pedana ottagonale, dove spiccano otto colonne in ghisa a sezione circolare che reggono la copertura metallica a pagoda, controsoffitata in doghe di legno verniciate. Decorazioni metalliche si snodano in una dinamica trama spaziale imitando il drappeggio di una tenda dal vivace cromatismo di superfici trasparenti policromi”. (Citaz.)

Su questo manufatto di pregevole fattura sono stati investiti diversi soldi da parte della Fondazione della Cassa di Risparmio della Spezia di concerto con la Soprintendenza delle Belle Arti ed è stato inaugurato nel 2009. Purtroppo c’è da dire che da parte della nostra amministrazione comunale non c’è quella attenzione che ci dovrebbe essere per la difesa dei beni artistici del territorio. Riprova ne è che i nostri giardini pubblici e in particolare il palco della musica, nonostante l’impegno profuso dalla Fondazione della Cassa di Risparmio in termini di investimento,  durante la notte si trasforma in dormitorio pubblico di barboni e non solo, con annessi materassi e cuscini , bottiglie  che continuano a permanere anche durante la giornata, per la “gioia” dei turisti che arrivano numerosi dalle crociere e non solo,  per ammirare il Palco della Musica del 1866, gioiello del Liberty spezzino. Sono anni che il consigliere comunale Luigi De Luca di Area popolare  è intervenuto con interpellanze e interrogazioni nel tempo  sull’argomento e i vari assessori si sono attivati quasi immediatamente per gli sgomberi, ma passate qualche settimana tutto tornava come prima o peggio di prima nella sporcizia imperante.

Sollecitato da diversi cittadini e anche di turisti che sbalorditi continuano a rimanere attoniti  della noncuranza dell’amministrazione il consigliere Luigi De Luca ha preso carta e penna e ha presentato un’interpellanza urgente al Sindaco Massimo Federici chiedendo di risolvere una volta per tutte l’annosa vicenda.

Più informazioni su