laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Vendita Sabbadini | Cavarra e Castagna ribadiscono le garanzie a tutela degli ospiti e dei lavoratori

Più informazioni su

SARZANA – “Le garanzie per ospiti e dipendenti della casa di riposo Sabbadini che oggi tornano a chiedere i sindacati sono le stesse avanzate, mercoledì scorso, durante un incontro con l’Amministrazione che, proprio in quella sede, le aveva già confermate in quanto obiettivi prioritari dell’Amministrazione stessa. Come infatti abbiamo già avuto modo di dire, e oggi ribadiamo volentieri, il nostro impegno è quello di inserire nel bando per la vendita della struttura vincoli tali affinché nulla possa cambiare  sia per gli anziani presenti, sia per i dipendenti che vi lavorano”. A precisarlo sono il sindaco Alessio Cavarra e l’assessore ai servizi sociali Daniele Castagna.

E per fare chiarezza una volta per tutte l’Amministrazione precisa che nel bando verranno inserite le seguenti clausole:

• un cittadino residente a Sarzana che accede alla Sabbadini ha e continuerà ad avere diritto all’integrazione della retta nel caso non riuscisse a coprirla con risorse proprie;
• le rette e i livelli assistenziali delle strutture sociosanitarie sono e continueranno a essere decise  dalla Regione Liguria
• l’acquirente dovrà  attenersi alla normativa regionale al fine di avere l’accreditamento regionale  e mantenere così la convenzione con la Regione liguria ed è per questo motivo le rette non potranno aumentare
• nel bando verrà inserita apposita norma per la salvaguarda  sul mantenimento dei livelli occupazionali
• l’immobile sarà venduto nella sua interezza con vincolo di destinazione d’uso per la gestione dei servizi attualmente in essere per ben 25 anni
• al bando potranno partecipare coloro che hanno già un’esperienza di gestione di strutture quali RSA di almeno 60 posti letto da almeno 8 anni per garantire la presenza di soggetti con esperienza qualificata.

“Sono questi – concludono Cavarra e Castagna – punti che garantiranno anche come richiesto dai sindacati una continuità del servizio e la salvaguardia dei livelli occupazionali”.

Più informazioni su