laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Ferraioli (No Slot): prosegue il percorso di sensibilizzazione nelle Scuole Superiori

Più informazioni su

LA SPEZIA – Oggi si è tenuto presso il Liceo Classico “Costa” il terzo incontro di prevenzione e sensibilizzazione riguardante la piaga sociale del gioco d’azzardo. I primi due incontri si sono svolti presso l’Istituto Einaudi-Chiodo e l’Istituto Casini. Tali incontri promossi dall’Associazione “No Slot-Riprendiamoci la Vita” da anni operativa sul territorio sul tema prevenzione e sensibilizzazione e dal Consorzio “Cometa” che offre un servizio di cura e recupero attraverso il suo staff di psicoterapeuti.

A tali incontri hanno partecipato le studentesse e gli studenti delle classi coinvolte in un test conoscitivo, i dirigenti scolastici, gli insegnanti e per l’associazione “No Slot-Riprendiamoci la Vita” Maurizio Ferraioli, le prof.sse Doriana Cappellini, Francesca Dal Degan, la dr.ssa Rosaria Faticato, gli operatori Lucio dr. Cioffi e Guido Costa e per il Consorzio “Cometa” gli psicoterapeuti dr. Fausto Rossi e la dr.ssa Chiara Citernesi.

Le ragazze ed i ragazzi hanno dimostrato una grande sensibilità nei confronti di tale tema ed è quindi intenzione degli organizzatori  proseguire tale percorso di coinvolgimento degli adolescenti, una categoria sicuramente a rischio. Ai ragazzi ed alle ragazze è stato rappresentato anche quella che da tutte le associazioni No Slot in Italia viene definita l’economia con il portafoglio che si articola nel privilegiare, nelle piccole azione del quotidiano (prendere un caffè, far colazione o merenda ed altro), quei locali slot free, riconoscendo loro il valore sociale dell’assenza delle macchinette “mangiasoldi”.

Questi incontri sono un piccolo seme che ci auguriamo germogli presto e consenta una inversione di tendenza promuovendo quella cultura antagonista al gioco d’azzardo che deve veder prevalere “il gioco”, quello buono, come attività formativa per ogni Essere Umano e non quella di isolamento e distruttiva alla quale conduce il gioco d’azzardo. Gli incontri proseguiranno in tutte le altre scuole.

Più informazioni su