laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Venerdì 10 giugno si inaugura lo Spazio BOSS

Più informazioni su

LA SPEZIA – E’ tutto pronto per l’inaugurazione della Quarta edizione dello spazio BOSS, l’area eventi alla Pinetina del Centro Allende che aprirà al pubblico venerdì 10 giugno e resterà a far compagnia agli spezzini e non solo fino a domenica 28 agosto.

Ad aprire l’edizione 2016 di BOSS con un rinnovato allestimento saranno i Sinfonico Honolulu , un’orchestra di dieci elementi composta da otto ukulele, basso, percussioni e tre voci principali. Toscani e livornesi, attivi da circa cinque anni, i dieci musicisti hanno attraversato varie fasi mantenendo da sempre un duplice atteggiamento verso il proprio caratteristico quattro corde. Se da un lato infatti i vari musicisti si sono impegnati a sfruttare al massimo le caratteristiche sonore del piccolo strumento hawaiano, da un altro non è mai stato perso lo sguardo giocoso e divertente, che l’ukulele istintivamente possiede ed ispira.

Sabato 11 aprile alle 18 sarà inaugurata la mostra fotografica di Mario De Biasi dal titolo “Le donne allo specchio”, che resterà allestita fino al 24 giugno. Mario De Biasi è un grande maestro della fotografia italiana con una copiosa ed infinita produzione. Non appartiene a nessuna scuola o gruppo teorico concettuale eppure il suo lavoro è così fortemente caratterizzato. Molti riconosceranno le immagini di alcune sue foto famose come “Gli italiani si voltano”(Milano, 1954) in cui la sconosciuta modella Moira Orfei, presa di spalle mentre si avvia all’ingresso della galleria, viene ritratta sotto gli sguardi attoniti e ammutoliti di uomini di fronte alla sensuale bellezza che avanza. E’ l’immagine/metafora per eccellenza dell’Italia, poco prima del boom, che sta cambiando gli stili di vita e muta i suoi valori, è l’immagine del passaggio di un’epoca all’altra, che ben sintetizza, in un solo scatto, eccellenze italiane fatte di cinema, moda e design, è la foto utilizzata come manifesto/emblema della mostra del 1994 “The Italian Metamorphosis, 1943 – 1968” al Guggenheim Museum di New York.

Alle 22 BOSS si accenderà con delle grandi firme del rap italiano come gli Assalti Frontali. Gli Assalti Frontali nascono nel 1991 dalle ceneri del collettivo musicale romano Onda Rossa Posse (ORP) che nel 1990 pubblica l’album Batti il tuo tempo, prima uscita discografica del gruppo e uno dei primissimi dischi di hip hop cantato in italiano. Nonostante l’autoproduzione e una distribuzione indipendente, soprattutto nei centri sociali e nelle “situazioni di movimento”, il disco ottiene un grandissimo successo e vende circa diecimila copie, facendo esplodere in Italia il cosiddetto fenomeno delle Posse. Nel 1992 gli Assalti Frontali pubblicano il primo album, Terra di nessuno, primo LP di rap in italiano. Successivamente pubblicano il singolo Sud, che viene inserito nella colonna sonora dell’omonimo film diretto da Gabriele Salvatores. Nel 1994 esce il documentario Batti Il Tuo Tempo, dedicato al primo rap italiano e alla nascita della loro band. Nel 2006 esce Mi sa che stanotte, sesto disco in studio, registrato e prodotto a Torino nello studio Casasonica dei Subsonica. Il disco vince il premio come miglior album indipendente 2006 al PIMI, Premio Italiano per la Musica Indipendente. Negli anni la band ha condiviso il palco con Mano Negra, Fugazi, Almamegretta e molti altri. Dal 1991 in poi, gli Assalti Frontali, non hanno mai smesso di crescere e di mettersi in gioco. Noti anche per il loro impegno politico, gli Assalti Frontali sono considerati oggi pionieri del rap underground italiano.

Costo del biglietto: 12 € il Coro Fabrizio De André con Fiori Blu Tango, Four Steps Choir in “A Forza di essere Vento”e Galera Paletta festeggeranno i cinquanta anni di una delle figure della musica spezzina più nota e amata: Gloria Clemente. “I MIEI PRIMI CINQUANTA ANNI” regala alla “signora della musica spezzina” un’occasione per fare musica in compagnia di tanti amici e ospiti.

Più informazioni su