laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Tornano in scena gli allievi della Compagnia degli Evasi

Più informazioni su

11 giugno “Opera Panica”, 12 giugno “Io non esisto”.

CASTELNUOVO MAGRA – Dopo gli applauditi debutti di metà maggio a La Spezia, ecco in replica alla Sala Convegni del Centro Sociale di via Carbonara 120 a Castelnuovo Magra (SP) gli spettacoli di fine corsi teatrali non professionistici condotti dalla Compagnia degli Evasi:

Sabato 11 giugno alle ore 21:15, per la curiosità dei cultori del ‘Movimento Panico’ andrà in scena lo spettacolo “Opera Panica” di Alejandro Jodorowsky, per la regia di Alessandro Vanello lo spettacolo teatrale cult che arrivò in Italia nell’anno 2001, e segnò il ritorno al teatro di uno dei più grandi maestri del Novecento: Alejandro Jodorowsky, pioniere dell’avanguardia artistica degli anni sessanta, fondatore e animatore con Fernando Arrabal e Roland Topor, di quello straordinario collettivo artistico, letterario, cinematografico e teatrale che è stato il ‘Movimento Panico’ formatosi a Parigi nel 1962, prendendo il nome dal Dio Pan e sotto l’influenza del cinema di Luis Bunuel e del teatro di Antonin Artaud. Opera Panica è un flash oggettivo sulla realtà e sulla vita, costruito in 18 siparietti che vedono il quadro dell’ottimista e del pessimista, quello dei due pessimisti, dei due ottimisti, dei nuotatori, degli idioti, delle prigioniere, della guerra e molti altri ancora, compresa la ‘Paporreta’ finale. «Lo spettacolo è una critica all’eccesso della razionalità, spiegò Jodorowsky, da cui deriva una forma di incomunicabilità, uno spettacolo metafisico e comico».

In scena gli attori, allievi del corso avanzato di teatro non professionistico, condotto dalla Compagnia degli Evasi a Castelnuovo Magra: Davide Grossi, Rosalia Parenti, Marcella Tundo, Fiorella Bologna, Roberta Petacco, Caterina Montanari, Tatiana Magnani, Clara Giannarelli, Riccardo Avanzini, Daniela Bartolomei.

Domenica 12 giugno alle ore 21:15, andranno invece in scena gli allievi del corso di teatro tenutosi a La Spezia, con lo spettacolo inedito “Io non esisto” scritto a due mani da Andrea Carli e Bruno Liborio che ne ha curato anche la regia: «La vicenda è ambientata in un luogo non luogo, raccontano gli autori, nel quale sembrano rinchiusi, nella più completa confusione, una serie di personaggi che vagano nell’assoluto caos e senza apparenti punti in comune. Abbiamo quindi collegato le storie, specifica Carli, facendole scorrere sul palco immaginario creato da uno di loro, prigioniero nel corpo ma liberato dalla sua fantasia. Lo spettatore si troverà davanti a situazioni personali nelle quali l’apparente libertà del singolo riesce a tradursi solo in situazioni di degradazione. La società di oggi bombarda intere folle di opportunità, di promesse, di futuri radiosi ma produce spesso individui resi ancora più soli dall’evidente incapacità di essere felici senza nuocere agli altri. Spesso creiamo da soli i nostri confini, i nostri limiti, le nostre paure, e con loro viviamo in pericolosa simbiosi, a volte subendone l’ingombrante presenza, facendoci sopraffare da qualcosa che è solo frutto della nostra mente. Ma chi è la vittima e chi il carnefice?»

In scena gli allievi: Anna Costa, Antonella Rebisso, Christian Rosi, Deborah Bellanti, Emiliana Scarpino, Fiorella Cavallini, Flavio Sassi, Gabriele Ermacora, Maria Flaviana Alessandri, Roberto Battolini, Tina Iovine, Yuri Tinghi. La visione è sconsigliata ai minori di anni 14.

Più informazioni su