laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Treni 5 Terre | Berrino: “Nessun supplemento per i residenti in Liguria”

 “+ 40% di fermate nei giorni feriali. Dal dialogo costruttivo, soluzioni concrete per migliorare la qualità del servizio”.

GENOVA – Novità importanti per la linea del Levante ligure in particolare nelle Cinque Terre scatteranno dal prossimo 24 giugno. È quanto emerso durante il secondo tavolo, convocato oggi dall’assessore regionale ai Trasporti e al Turismo Gianni Berrino in Regione Liguria, in merito alla gestione dei flussi di viaggiatori in previsione della stagione estiva.

La prima novità riguarda l’azzeramento per tutti i residenti in Liguria della tariffa da 4 euro del Cinque Terre Express e del supplemento da 2 euro e 40 – per chi proviene da località fuori tratta Levanto-La Spezia -. Aumenteranno del 40% le fermate nelle località delle Cinque Terre nei giorni feriali, passando dalle attuali 320 a 447, con 44 treni in più, 110 in totale: si aggiungono infatti ai regionali veloci le fermate di Monterosso e Riomaggiore – con possibilità di distribuire le fermate anche nelle altre località del Parco -.

Vengono estese, anche nei giorni feriali, le fermate in tutte le località del Parco ai regionali Sestri Levante-La Spezia. Sul piano tariffario, sconti previsti per i turisti che soggiornano in una struttura ricettiva delle Cinque terre sulla Card Parco + treno e aumentato da 29 a 99 persone il biglietto cumulativo per guide turistiche acquistabile nelle biglietterie della Spezia, Monterosso e Levanto.

“Con le novità che scatteranno il prossimo 24 giugno e saranno valide per tutto il periodo estivo fino al 1° novembre – ha commentato l’assessore regionale al Turismo e ai trasporti Gianni Berrino – abbiamo accolto le esigenze espresse da tutti i soggetti del territorio e siamo arrivati a una sintesi che, già durante la presentazione di oggi, ha riscosso soddisfazione unanime dai sindaci del territorio alle associazioni dei consumatori e dei pendolari.

È la dimostrazione di quanto andiamo dicendo da tempo: attraverso il dialogo e anche le critiche, purché costruttive, è possibile arrivare a efficientare il servizio e coniugare le diverse esigenze di pendolari, residenti, lavoratori e turisti”. Durante l’incontro di oggi Orazio Iacono, direttore nazionale della divisione passeggeri regionale di Trenitalia, ha illustrato alcuni dei dati emersi dallo studio di Customer satisfaction sviluppato su circa 2 mila interviste tra i viaggiatori della tratta tra La Spezia e Levanto, effettuate da una società esterna dal 12 al 22 maggio.

È emerso l’identikit del viaggiatore nelle Cinque terre che per il 56,2% è straniero – in particolare statunitense e francese -. Il treno è il mezzo più usato per raggiungere (72,8%) e lasciare (73,6%) le 5 Terre e per effettuare spostamenti nelle varie località (95%). Nel complesso l’83,9% dei viaggiatori si dice soddisfatto del viaggio.

I principali suggerimenti forniti dagli intervistati riguardano la richiesta di maggiore sicurezza e controlli in stazione e a bordo treno ‘un aspetto che non è diretta competenza né della regione né di Trenitalia – ha spiegato l’assessore Berrino – ma per cui mi farò portavoce già domani nell’incontro col prefetto della Spezia”.

All’incontro hanno partecipato i sindaci dei Comuni delle Cinque Terre – Monterosso, Riomaggiore e Vernazza -, il presidente dell’Ente Parco, i rappresentanti nazionali e regionali di Trenitalia e Rfi, Federalberghi, Autorità portuale della Spezia, Assoutenti, rappresentanti delle guide turistiche, dei comitati dei residenti e dei pendolari.