laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Taglio del nastro per il Festival Nazionale del Biologico e delle Buone Energie

Più informazioni su

Al via tre giorni di eventi, degustazioni e laboratori.

VARESE LIGURE – Al via la seconda edizione del Festival Nazionale del Biologico e delle Buone Energie, con il taglio del nastro da parte del Sindaco di Varese Ligure Giancarlo Lucchetti attorniato dai consiglieri regionali Andrea Costa e Giovanni De Paoli, dal Presidente della CNA Liguria Marco Merli e dal Presidente di Sviluppo&territorio APS Nicola Caprioni. Varese Ligure, nel cuore della “Valle del Biologico” si anima per tre giorni , dal 10 al 12 giugno, con la mostra mercato per lo sviluppo eco-sostenibile dell’entroterra ligure, un progetto ideato da Cna Liguria in collaborazione con Comune e Biodistretto Val di Vara.

Novità assoluta della 2ª edizione è la presenza, sotto gli archi del Borgo Rotondo, dei banchetti di 20 micro-operatori biologici provenienti dalle province di Genova e La Spezia legate al presidio Slowfood Liguria, nonché la realizzazione nella Piazza del Castello di una intera area espositiva dedicata alle aziende del Biodistretto Val di Vara, con lo scopo di offrire al pubblico le migliori eccellenza e rarità dell’agricoltura bio della Liguria.

Da segnare “gli appuntamenti del Festival”: da venerdì a domenica si alterneranno sul palco di Piazza Fieschi e nella sala del Castello ospiti prestigiosi, tra i quali il prof. Antonello Paparella, divulgatore scientifico per la trasmissione Geo&Geo di Raitre, e il prof. Silvio Barbero, Segretario Nazionale di Slowfood Italia, con due convegni dedicati al rapporto tra salute e cibo, e quello tra gastronomia e territorio. Non mancheranno gli appuntamenti a tema “Buone Energie”: tra gli ospiti l’arch. Alex Riolfo di Area Engineering, che presenterà brevetti e start-up innovative legati al mondo della bio-edilizia e dell’eco-efficientamento energetico, mentre l’arch. Stefano Calabretta presenterà un esempio di successo per la costruzione di un modulo abitativo completamente eco-sostenibile.

Come da tradizione, il Festival tratta i due argomenti portanti della green economy: il tema della buona alimentazione e quello dell’energia pulita. Per questa seconda edizione è inoltre possibile partecipare a degustazioni, show cooking, laboratori tematici sulle diverse tipologie di pane e di farina, attività interattive sul mondo della mungitura e dei prodotti caseari, workshop e tecnologie al servizio di privati ed imprese.

Programma Laboratori e Spettacoli

Venerdì 10 Giugno

11.00 – Inaugurazione Festival

21.00 – (Palco del Borgo Rotondo – Piazza Fieschi) – Macramè in concerto, a seguire “L’albero della Cuccagna” di Getto Viarengo (a cura di Mauro Manicardi, Pierluigi Giachino, Laura Merione e Getto Viarengo)

Sabato 11 Giugno

11.00/11.30 – (Sala del Castello dei Fieschi) – Autoproduzione di Microrganismi Effettivi, panacea universale (a cura di Agriturismo il Filo di Paglia)

11.30 – (Piazza del Castello) – Il formaggio in piazza (a cura della Cooperativa Casearia della Val di Vara)

14.30 – (Sala del Castello dei Fieschi) – Naturopatia: diagnosi e cura mediante la radioestesia scientifica e rimedi naturali (a cura Letizia Fiermonte)

14.45 – (Piazza Fieschi) – Laboratorio sul Pane e le Farine (a cura della Comunità del Cibo del Grano Bianco di Suvero)

16.00 – (Piazza Fieschi) – Edoardo Rebizzo (Ziona di Carro), ultimo artigiano in Val di Vara che produce i testi in terracotta, eseguirà una dimostrazione pratica (laboratorio a cura Slowfood)

16.00/17.00 – (Sala del Castello dei Fieschi) – Il gioco dell’oca Bio /fattoria didattica (a cura del Biodistretto Val di Vara)

  1. 15 – (Piazza Fieschi) – Elisa Lavagnino (primo birrificio artigianale in Val di Vara) svolgerà un laboratorio sulla birra artigianale (laboratorio a cura Slowfood)

18.00 – (Area parking campo sportivo) – La mungitura come una volta /Mostra del Bestiame del Biodistretto (a cura del Biodistretto Val di Vara)

Domenica 12

11.00 – (Piazza Fieschi) – Il mondo delle Api – a cura di Davide Barcellone – apicoltore (laboratorio a cura Slowfood)

11.00 (Area parking campo sportivo) – Premiazione del bestiame bio (a cura dell’ARA /Associazione Regionale Allevatori)

15.00 – (Piazza Fieschi) – Gli stampi in legno per i Corsetti (tipica pasta stampata) – Come si preparano   gli stampi in legno, condotto da Pietro Picetti presso il suo laboratorio didattico sito in Piazza Pieve,15. (laboratorio a cura Slowfood)

15.00/15.30 – (Sala del Castello dei Fieschi) – Autoproduzione di Microrganismi Effettivi, panacea universale (a cura Agriturismo il Filo di Paglia)

15.30 – (Area parking campo sportivo) – La tosatura delle pecore /Mostra del Bestiame del Biodistretto (a cura del Biodistretto Val di Vara)

16.00 – (Piazza Fieschi) – I Corsetti di Varese Ligure – a cura di Marco Marcone – Ristorante “Gli Amici” di Varese Ligure. (laboratorio a cura Slowfood)

16.00 /17.00 – (Sala del Castello dei Fieschi) – Il gioco dell’oca Bio /fattoria didattica (a cura del Biodistretto Val di Vara)

17.00 – (Area parking campo sportivo) – La mungitura come una volta /Mostra del Bestiame del Biodistretto (a cura del Biodistretto Val di Vara)

CONVEGNI

Venerdì 10

17.00/18.00 – (Sala del Castello dei Fieschi) – Ecoefficienza del sistema costruttivo: tra crisi e nuove opportunità (relatore Arch. Alex Riolfo, amministratore unico di Area Engineering)

Questo convegno è dedicato alle aziende impiantistiche ed edili allo scopo di presentare casi concreti di successo in termini di incremento di competitività e accrescimento tecnologico grazie all’incontro con aziende innovative e start-up legate alla Green Economy.

18.30/20.00 – (Sala del Castello dei Fieschi) – La salute nel piatto (relatore Prof. Antonello Paparella, divulgatore scientifico per la trasmissione Geo&Geo di RaiTre)

Il rapporto tra salute e cibo è un binomio importante. Il consumatore da elemento passivo diventa attore impegnato nella scelta della propria alimentazione e dei propri stili di vita.

Parteciperanno Dott. Bernardini, presidente di Coop Liguria, Dott. Brescacin , presidente Natura Si, Dott. Labarile, Olio Monini, Dott.ssa Bertuccio, Tonitto Gelati e Alessandro Triantafyllidis, presidente Biodistretto Val di Vara.

Sabato 11

11.00 – (Palco del Borgo Rotondo) – “30 anni di buono, pulito e giusto: un valore aggiunto per il territorio: le comunità del cibo Slow food” (relatore Silvio Barbero – Segretario Nazionale di Slow Food Italia – Vice Presidente dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo).

Silvio Barbero ripercorrerà le tappe della storia di Slow Food rapportandole alle diverse esperienze dei presidi locali e nazionali.

18.30/19.30 – (Sala del Castello dei Fieschi) – La casa bio: una sfida possibile   (a cura di Arch. Stefano Calabretta esperto di bioarchitettura).

L’Arch. Calabretta illustrerà la sua pluriennale esperienza nella progettazione e realizzazione di moduli abitativi totalmente biocompatibili.

Domenica 12

  1. 12.00/13.00 (Palco del Borgo Rotondo) – Pane dell’anno Mille e alimentazione moderna /a seguire Show-cooking “il Pancotto ligure” (a cura di Alessandro Alessandri breadmaker di Panepiuma)

Le farine biologiche, il loro valore nutrizionale e l’alimentazione moderna. Questi gli argomenti al centro di un incontro che alternerà momenti spiegazione a momenti di assaggio di pani puri al 100%.

A conclusione verrà preparato davanti al pubblico il classico pancotto ligure, emblema della cucina antica della nostra regione.

Per tutto il periodo del Festival, all’interno della Sala del Castello dei Fieschi, potrà essere visitata la mostra: ARTE TERRITORIO & NEW TECH. DRONI: Conservare e Promuovere la Bellezza (Mostra Fotografica e Video Presentazione) (a cura di Hiro&CO, arch. Rosangela Mammola e Darko Perrone)

Le nuove tecnologie supportano sempre più spesso e in maniera sempre meno invasiva il settore della conservazione e della salvaguardia sia del patrimonio architettonico e storico artistico, sia di quello ambientale, coinvolgendo a diversi livelli la promozione turistica.

Ecco i principali produttori con le loro specialità:

– Frittura di pesce di Camogli

– Pasta fresca della Val di Vara

– Porchetta Bio dalle Alpi Apuane

– Olive ascolane, birre artigianali e vini speziati

– Spuntini vari dal centro storico di Genova

– Pizza bio cucinata sul momento

– Focaccia al Formaggio e di tipo Recco

Più informazioni su