laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Viola Battistella campionessa italiana 2016 di arrampicata sportiva foto

Più informazioni su

PORTO VENERE – Nella splendida cornice di Arco di Trento, capitale mondiale dell’arrampicata sportiva, si sono svolti negli ultimi due week end i Campionati Giovanili Italiani di arrampicata sportiva, organizzati dalla Fasi (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana).

Più di trecento ragazzi, dai 10 ai ai 16 anni, provenienti da tutta Italia, si sono sfidati per tre giorni sulle pareti artificiali del bellissimo Climbing Stadium, mettendosi alla prova sulle tre specialità: il Lead (la classica arrampicata con la corda), il Boulder (arrampicata senza corda con i materassi) e lo Speed (gara di velocità in altezza).
Viola Battistella, la giovane atleta di quasi 12 anni, dell’associazione spezzina Blu Verticale Muzzerone, ha letteralmente sbaragliato le agguerrite concorrenti, vincendo l’oro nella gara di Lead. Dopo le fasi di qualificazioni, che ha concluso in testa alla classifica, si è conquistata il primo posto in una spettacolare finale, dove ha saputo tirar fuori tutte le sua capacità, fisiche e mentali; è riuscita a gestire al meglio la tensione di partire per ultima, e a salire più in alto di tutti, arrampicando alla grande, incitata da un pubblico calorosissimo.

Nella giornata precedente, invece, altro grande risultato nella specialità del Boulder: dopo le qualificazioni, sette fortissime atlete si sono messe alla prova sui 4 blocchi tracciati appositamente per la finale; prima posizione per Viola, a pari merito con un’atleta altoatesina, ma i risultati della qualificazione la portano al secondo posto e alla medaglia d’argento.

Viola conclude quindi l’intensissimo week end con la la medaglia d’oro anche in combinata, grazie alla somma dei risultati ottenuti nelle tre specialità, confermando così il titolo di Campionessa Italiana, già conquistato l’anno precedente nella categoria inferiore dell’U12.

Tre medaglie quindi per Viola, due oro e un argento, seguita insieme alla sorella Alice, dal padre Davide Battistella, medico ed ex allenatore della nazionale, che ha saputo infondere alle figlie la passione per l’arrampicata, e i principi più profondi ed importanti di questa sana disciplina sportiva.

Ai Campionati Italiani hanno partecipato con buoni piazzamenti gli altri atleti di Blu Verticale, Alice Battistella (under 18), Lorenzo Ballocchi (under 16), Giorgia Cecere (under 14),  che hanno combattuto alla grande sulle pareti del Climbing Stadium di Arco di Trento, in una cornice naturale bellissima, un luogo che ha saputo valorizzare al meglio e nel modo corretto le risorse del proprio territorio, tanto da diventare capitale mondiale dell’outdoor.

Più informazioni su