laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Regione Liguria a Sanremo per incontrare gli operatori liguri del turismo attivo e del “bike” foto

Più informazioni su

L’Assessore al Turismo Gianni Berrino e il Commissario di Agenzia In Liguria Carlo Fidanza hanno presentato oggi programmi e progetti agli operatori del “bike” per invitarli a lavorare insieme nella creazione di un prodotto turistico territoriale a 360°. 

GENOVA – “I dati dell’Osservatorio turistico regionale ci dicono che esiste una sempre maggiore richiesta di ‘prodotto natura’ e di ‘prodotto territorio’ ovvero percorsi che sappiano offrire una fruizione di beni culturali, percorsi enogastronomici e degli sport all’aria aperta con la più classica vacanza balneare. Da queste basi di partenza, come Regione Liguria, attraverso l’Agenzia in Liguria, stiamo lavorando per una sempre più stretta sinergia tra entroterra e costa.” Lo ha dichiarato l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino questa mattina in occasione dell’incontro sul turismo outdoor organizzato all’hotel Royal di Sanremo. 50 sono stati gli operatori invitati all’incontro tra strutture ricettive, consorzi, rete d’imprese, e associazioni di guide escursionistiche e ambientali con l’intento di creare una stretta collaborazione per lavorare insieme e sviluppare un prodotto turistico per una vacanza a 360° in Liguria.

L’assessore Berrino ha illustrato i recenti dati dell’Osservatorio del Turismo da cui emerge che tra le principali motivazioni di visita dell’entroterra ligure ci sono le bellezze naturalistico-ambientali del territorio (per il 65,4% dei turisti), il patrimonio artistico-monumentale (47,1%, seguiti dal desiderio di relax (37,9%), la curiosità per destinazioni sconosciute (19% dei turisti ed in particolare 30,7% degli stranieri), l’occasione di assistere a un evento (15,8%) e i divertimenti (15,1%).

“Per andare incontro a questa “voglia” di riscoperta del territorio abbiamo messo on line da pochi mesi il portale Be Active Liguria – ha detto ilcommissario straordinario dell’Agenzia In Liguria Carlo Fidanza – e lo abbiamo promosso su tutti i mercati di riferimento con incontri rivolti a stampa e Tour Operator a Milano, Londra, Parigi, Stoccolma, Copenaghen e Monaco di Baviera”.

Il nuovo portale Be Active Liguria gioca un ruolo decisivo nella riscoperta del territorio: un motore di ricerca che racconta di 200 itinerari diversi con tracce GPX scaricabili, consigli di biker esperti, guide escursionistiche e news sempre aggiornate. Be Active è un progetto sempre aperto ed in continuo sviluppo: tutti gli operatori liguri del settore sono invitati a partecipare a questo progetto per creare anche una destagionalizzazione, uno degli obiettivi principali della politica turistica futura.

I dati del turismo “bike” in un’analisi condotta dalla Delius Klasing, editore di BIKE e TOUR due magazine leader sul mercato tedesco, dimostrano che l’Italia è al secondo posto insieme con Austria per la scelta della vacanze in MTB: la prima destinazione è il Lago di Garda, mentre la Liguria con Finale Ligure segue con un po’ di distacco, segno quindi che c’è molto margine di miglioramento per acquisire quote di mercato. Nel suo intervento ilCommissario Carlo Fidanza conferma che occorre lavorare sulle nicchie e proporre esperienze non omologate, e incoraggiare gli operatori a lavorare sul prodotto con offerte integrate e servizi di valore.

“Abbiamo appena cofinanziato inoltre uno stanziamento da un milione di euro per tre filoni turistici di eccellenza per il 2016 e il 2017 che hanno l’obiettivo di destagionalizzare l’offerta, creare percorsi culturali, enogastronomici e green in sinergia anche con altre regioni – ha detto l’assessore Berrino – Il primo progetto interregionale è la Milano-Sanremo del gusto e gli itinerari di qualità per il quale la Liguria è capofila con Piemonte e Lombardia. Poi ci sarà il turismo culturale con residenze reali, ville, castelli e giardini storici e infine quello che abbiamo chiamato turismo Green & Blue basato su trekking e percorsi ciclabili. Sempre in tema di due ruote, la Regione ha avviato una campagna di certificazione dei Bike Hotel, che sta dando ottimi frutti nella Riviera di Ponente e a Finale in particolare. La nostra mission è vendere la Liguria ai ciclisti di tutto il mondo”.

Si è trattato di un incontro positivo in cui i partecipanti hanno espresso parere favorevole alla linea intrapresa da parte della Regione Liguria e dall’Agenzia per la promozione del turismo attivo e hanno accolto l’invito di lavorare insieme per sviluppare prodotto turistico e offerta integrata di qualità per rendere la Liguria e Sanremo nello specifico, una destinazione “bike” competitiva a livello internazionale.

Più informazioni su