laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Sara Frassini: «Bene il “porta a porta”, servono ancora piccoli accorgimenti per l’entrata a regime»

Più informazioni su

SARZANA – Il servizio di raccolta “porta a porta” si sta dimostrando la strada giusta visti i risultati (65% di differenziata) dichiarati dall’assessore Baudone. Come tutte le cose ha bisogno di tempo per entrare completamente a regime ed essere perfezionata. Pochi mesi fa chiedevo, su istanza di cittadini e commercianti, il cambio di orario di esposizione dei rifiuti, con un interrogazione che ufficialmente non ha ricevuto risposta ma che nei fatti si è concretizzata proprio in questi giorni.

Sui social, come prevedibile, si sono scatenate reazioni esagerate nei confronti di un nuovo orario che è in linea con tanti altri centri storici, come quello di Lucca. Ho quindi deciso di chiamare alcuni di loro e capire quali fossero i reali problemi e le possibili soluzioni: ci sono effettivamente piccoli interventi che potrebbero certamente migliorare il servizio:

In centro, per utenze non domestiche, ristorazione e piccole attività, l’esposizione è prevista da mezzanotte alle 9 del mattino (per organico, imballaggi e secco) mentre per la carta e cartone, che di fatto interessa maggiormente le piccole attività, l’esposizione è prevista dalle 11 alle 12 del giorno di raccolta.

Il problema più sentito è stato quello relativo alla raccolta del secco, frazione di rifiuti che dovrebbe essere minimale per tutti i tipi di utenze, per il quale si prevede l’esposizione da mezzanotte alle 6 del mattino. Ho chiesto quindi ieri mattina con un interrogazione all’assessore all’ambiente di valutare la possibilità spostare il ritiro in funzione della chiusura del mercato: alle 19 chiudono i banchi e alle 19 il secco deve essere esposto. Quando l’orario del mercato verrà ridotto per la stagione estiva l’orario di esposizione dovrà seguire quello della chiusura dei banchi. Se questo non fosse possibile si potrebbe valutare l’ipotesi di unire la raccolta del secco a quello della plastica o della carta, sempre che logisticamente sia praticabile.

Se per gli altri tipi di raccolta l’orario non sembra creare problemi visto che è compatibile con la maggior parte delle attività sarebbe utile consentire una tolleranza di mezz’ora per la raccolta della plastica, consentendo l’esposizione fino alle 9.30, orario medio d’apertura dei negozi.

E’ più problematica invece l’esposizione per le attività del semicentro: a parte il cartone che è uguale al centro, l’esposizione di plastica e secco tra le 21 e le 24 risulta difficile vista la chiusura delle attività in genere prevista per le 19:30. Anche in questo caso la richiesta dei commercianti, ratificata nella mia interrogazione, è semplicemente di una maggior tolleranza estendendo l’orario di esposizione dalle 20 alle 24.

Più informazioni su