laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Giuseppe D’Urso: 25 anni di stile foto

Più informazioni su

LA SPEZIA – Un’atmosfera magica ha avvolto l’ultima sfilata del maestro dell’Alta moda Giuseppe D’Urso un appuntamento unico ed esclusivo per celebrare i 25 anni d’attività di uno stilista che ha saputo fare della sua qualità sartoriale una garanzia d’eccellenza.

“C’era una volta .. ” il titolo dell’evento che ripercorre su note da favola il percorso artistico dell’autore e celebra la bellezza femminile, in passerella i 20  capi scelti per ripercorre il venticinquennale d’attività, tanti i modelli, le ispirazioni che testimoniano la grande capacità artistica e sartoriale che pur nella sperimentazione di forme e colore trova una cifra d’istintiva, un proprio stile.

C’era un volta … un giovane artista diplomato alla scuola di moda, che nel 1991 ha aperto  il suo primo atelier a Genova e da allora ogni anni aggiunge produzioni nuove. Cresce nella scuola sartoriale genovese e nel 2003 si trasferisce a Firenze dove collabora con Roberto Cavalli  come stilista vestendo famose top model degli anni novanta e personaggi dell’alta società. Dal 2007 la sua base è alla Spezia per scelte personali di vita: si ritrova così nel contesto del Golfo dei Poeti, con Atelier prima in Piazza Sant’Agostino ed ora in viale Italia 621.

Una grande carriera attestata anche da riconoscimenti di settore come la vincita della quinta edizione del premio moda “Città dei sassi” e il premio Moda al Cinema con un modello ispirato alla classe dell’attrice Audrey Hepburn. Negli anni tantissime le sfilate realizzate e in calendario anche quest’estate altre sfilate d’alta moda a Roma e Genova.

I modelli D’Urso sfilano sui tappeti rossi più noti del settore dell’Alta moda con garanzia di uno stile prezioso ma al tempo stesso pulito e sobrio, insomma l’essenza dell’eleganza.

Disegna solo capi unici che si adattano alla personalità delle clienti, con tessuti rigorosamente made in Italy e tecniche di alta sartoria artigianale. Tutto è realizzato a mano dai bozzetti, ai tagli, ai ricami , dall’ideazione al più piccolo dettaglio.

Un traguardo ammirevole che conferma capacità e anche tanta dedizione nel portare avanti un sogno che nel tempo è diventata professione e passione e che giunge in un anno difficile per lo stilista segnato dalla scomparsa del padre. Questa infatti è stata la prima sfilata senza di lui, perciò dedicata al suo ricordo.

Tanti complimenti a Giuseppe D’Urso maestro artigiano dell’Haute Couture da CNA la Spezia.

Foto Riccardo Del Guerra

Più informazioni su