laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La farfalla dorata sarà la protagonista a Lerici di questo inizio d’estate foto

Più informazioni su

LERICI – Il Parco di Montemarcello Magra – Vara in collaborazione col Comune di Lerici ed il Cea dedicherà tre visite guidate ai Monti di San Lorenzo nelle alture lericine per poter ammirare questo fenomeno naturale scoperto nel 1996 da Enrico Calzolari. Il fenomeno si può osservare sul promontorio del Caprione presso un sito in cui è stata rinvenuta un’area sacra accanto alle vestigia di una chiesetta medievale sconsacrata tra gli alberi di castagno. Appare infatti all’improvviso un ammasso circolare con un diametro di una ventina di metri in cui numerosi megaliti appaiono disposti in modo caotico. Il sole, percorrendo la sua curva quotidiana, lascia passare un raggio attraverso un foro creato da un tetralite, un insieme di quattro pietre a forma di losanga andando poi a proiettare sul monolite prospiciente la suggestiva immagine di una farfalla dorata. Il sito è databile tra il terzo e il quarto millennio prima di Cristo, tempi in cui la zona era abitata dai Liguri Apuani.

Le visite naturalistiche guidate saranno possibili venerdì 24 giugno, sabato 25 e domenica 26 con partenza alle 17.30 presso il bivio della Rosa Canina. Per chi volesse sarà disponibile un mezzo della P-A. di Lerici alle ore 18 dall’inizio della strada dei Monti di San Lorenzo al Guercio per raggiungere la farfalla. Venerdì il filosofo Angelo Tonelli terrà una meditazione in collaborazione col Monastero di Musang alle 19.45. Sabato alle 18.30 lo storico Gino Cabano terrà una conversazione sul Monte Caprione. Domenica l’archeoastronomo Enrico Calzolari spiegherà le sue scoperte alle 18.30 in collaborazione con l’associazione Il Tocco dell’anima.

“Siamo veramente entusiasti di poter dare ampia visibilità a questo fenomeno naturale unico e suggestivo – afferma Pietro Tedeschi neo Presidente del Parco – Cercheremo con questa prima iniziativa di darvi risalto per poter arrivare alla valorizzazione turistica del sito che, se fosse in altri paesi europei, avrebbe risonanza internazionale” Sulla stessa lunghezza d’onda il vice Sindaco di Lerici Lisa Saisi orgogliosa di questo originalissimo fenomeno ormai “patrimonio” consacrato del territorio lericino. Intanto molte persone già edotte dall’eco della farfalla dorata si sono recate sul sito il giorno clou del solstizio d’estate e non sono rimaste certo deluse dalla magia del fenomeno ottico che ormai è conosciuto dai più in zona.

Un modo del tutto originale per inaugurare l’estate.

Simona Pardini

Più informazioni su