laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La voce delle case abbandonate. Piccolo Alfabeto del silenzio

Più informazioni su

Presentazione del libro di Mario Ferraguti. 

LA SPEZIA – Avrà luogo venerdì 24 giugno a partire dalle ore 21 presso il Museo Etnografico ‘Giovanni Podenzana’ la presentazione dell’ultimo libro di Mario Ferraguti La voce delle case abbandonate. Piccolo Alfabeto del silenzio pubblicato da Ediciclo Editore.

‘Entrare nelle case abbandonate non è facile, ti possono mangiare, rapirti in un tempo passato assoluto e mandarti in confusione; hanno una voce che si esprime attraverso gli oggetti, i colori, gli equilibri precari, gli alberi giganti che, curiosi delle storie degli uomini, insinuano le radici sotto i pavimenti; un alfabeto del silenzio che si comprende solo dopo l’attesa. Occorre prudenza e sensibilità per avvicinarsi al loro mondo; per questo c’è un decalogo, una specie di esercizio. Entrare in confidenza con le case abbandonate e intraprendere un viaggio; scoprire quelle di montagna, del mare, di pianura e le loro differenze. Saperci entrare non da ladro ma da esploratore, fino a intuire quella loro particolare propensione a ritornare terra.’

Il libro verrà presentato in forma quasi teatrale, in quanto si tratterà di un’interazione tra video (realizzato da Andrea Rossi) e racconto (fatto dall’autore che si avvarrà di alcuni oggetti rinvenuti nelle case) e mostrerà i dieci esercizi per entrare in una casa abbandonata…

Mario Ferraguti è nato a Parma nel 1968 dove vive e lavora. Laureato in lettere moderne ha tenuto seminari pubblici e incontri nelle scuole e collaborato a progetti di valorizzazione e recupero della tradizione orale dell’Appennino. Nel 2003 scrive La magia dei folletti nell’Appennino parmense e in Lunigiana e nel 2005 esordisce con il romanzo Malalisandra, finalista al Premio Fiesole e considerato fra i migliori romanzi esordienti dell’anno. Nel 2007 ha realizzato con Simonetta Rossi il film Folletti, streghe magie, il lungo viaggio nella tradizione dell’Appennino, che si aggiudica vari premi e riconoscimenti nazionali e internazionali. Ti segno, t’incanto il saggio pubblicato con Fedelo’s editore. E’ considerato oggi tra gli interpreti più attenti della tradizione orale che riguarda l’Appennino parmense. Ha partecipato numerose volte a incontri e conferenze al Museo Etnografico della Spezia e nel 2012 è stato insignito del premio Ethnografica per l’importante opera di ricerca antropologica, concretizzatasi nel recupero e nell’interpretazione della tradizione orale dell’Appennino e della Lunigiana.

Per info:
Museo Etnografico “Giovanni Podenzana”
Via del Prione 156 – La Spezia
tel. 0187-727781/2/3
museo.etnografico@laspeziacultura.it

Più informazioni su