laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Be Active, operazione Levante doppio appuntamento a Portovenere e Santa Margherita foto

Più informazioni su

Il Commissario di Agenzia “In Liguria”, Carlo Fidanza e l’Assessore al Turismo, Gianni Berrino, hanno incontrato gli operatori per presentare le strategie outdoor del nuovo portale per il turismo attivo.

GENOVA – Una cinquantina di operatori tra albergatori, guide specializzate, titolari di B & B e  amministratori,  hanno  partecipato  ieri  ai  due  incontri  organizzati  dall’Assessorato  al  Turismo  della Regione Liguria e dell’Agenzia di promozione turistica “In Liguria”, e dedicati al nuovo portale Be Active.

Il primo incontro ha interessato e coinvolto gli operatori della provincia della Spezia, con meeting al Grand Hotel Portovenere, presente anche il Sindaco di Portovenere, Matteo Cozzani. Poi, nuova presentazione per gli addetti ai lavori del Tigullio, con riunione nella sala consiliare del Comune di Santa Margherita, alla presenza del Sindaco Paolo Donadoni, che è anche Presidente dell’Ente Parco di Portofino.

“Stiamo proseguendo in questa campagna di incontri, che non sono solamente informativi ma già operativi – spiega Carlo Fidanza, Commissario dell’Agenzia “In Liguria” – il portale è già on-line da tre mesi e abbiamo già in rete molte offerte per i turisti. Dai mercati stranieri abbiamo già avuto un forte apprezzamento. Be Active è prima di tutto un’occasione per gli imprenditori del turismo, molti dei quali hanno già aderito con i loro pacchetti vacanza al portale. Ho visto, anche a Levante, un notevole interesse e la comprensione che stiamo facendo un’operazione basata sulla concretezza. Si punta al business e questo chiaramente piace agli operatori”.

“Tramite il portale – sottolinea l’Assessore regionale al Turismo Gianni Berrino – sono illustrate tutte le possibilità sportive offerte dalla Regione, in particolare trekking e mountain bike. Sono già presenti molti percorsi, che permettono di scoprire la nostra Regione, e sarà possibile inserirne  successivamente  di nuovi. E’ un’iniziativa volta a  far  conoscere al meglio la Liguria attraverso gli sport all’aria aperta e a fare da traino a questo importante segmento dell’industria turistica. Il turismo attivo tra l’altro punta alla riscoperta dell’entroterra e alla destagionalizzazione, che  sono due  elementi chiave della politica turistica che  intendiamo perseguire”.

Più informazioni su