laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Inaugurato il Parco delle Clarisse e gli Orti di San Giorgio foto

Più informazioni su

LA SPEZIA – Sono stati inaugurati questa mattina dal sindaco della Spezia Massimo Federici e dal vicesindaco e assessore al verde urbano Cristiano Ruggia alla presenza delle principali autorità e di molti cittadini il Parco delle Clarisse e gli Orti di San Giorgio.

Dopo l’intervento del sindaco della Spezia Massimo Federici, Emilio Bertonicini, agronomo che ha curato per l’Associazione Orti di San Giorgio il progetto  degli orti urbani, ha illustrato il progetto. Dal suo libro “Orticoltura (eroica) Urbana” sono stati letti alcuni  brani da parte di  Patrizia Fiaschi e Susanna Varese  del Circolo Letture ad Alta Voce della Spezia.

La cerimonia si è conclusa con la visita al Parco e agli Orti e un aperitivo a base di prodotti a km 0 offerto dall’Associazione Orti di San Giorgio.

Il progetto per la creazione del parco negli ex vivai di via XX Settembre e per il recupero delle mura e della scalinata ottocentesca è inserito nel Progetto Integrato Territoriale “Centro città”, ammesso a contributo regionale all’interno del Programma Operativo della Regione Liguria POR – FESR 2007-2013 – Asse 3 – “Azione Sviluppo Urbano sostenibile.

Gli interventi inaugurati questa mattina ammontano a un investimento complessivo di oltre 1,5 milioni di euro che si vanno ad aggiungere ai 1,3 milioni di euro investiti per la realizzazione del percorso meccanizzato che da via del Prione collega il Castello di San Giorgio, inclusi nel progetto complessivo di riqualificazione e rilancio di quest’area centrale di pregio storico e turistico.

Il primo lotto del progetto ha riguardato restauro, risanamento conservativo e consolidamento statico delle mura adiacenti il castello San Giorgio, mentre il secondo ha interessato il recupero dell’area degli ex vivai comunali, racchiusa fra le mura del castello e i resti dell’ex Convento delle Clarisse, e la manutenzione delle scale di accesso. Nell’ambito del progetto di recupero e riqualificazione delle scalinate del centro storico, è stata inoltre riqualificata la scalinata San Giorgio e l’area verde limitrofa, compreso l’edificio adibito a punto di ristoro ed attività didattiche formative legate all’ambiente ed alla coltivazione, promosse dall’Associazione Orti di San Giorgio che lo gestirà e avrà qui la propria sede.

Accanto al Parco, prende il via ufficialmente il progetto degli Orti di San Giorgio che ha già trovato una grande adesione. Sono già una cinquantina i volontari che saranno impegnati a mantenere e valorizzare l’area e una quarantina i cassoni prenotati. I coltivatori urbani avranno a disposizione la terza piana a scendere da via XXVII Marzo, dedicata esclusivamente all’agricoltura biologica. Vicino sorgerà una serra che conterrà un semenzaio condiviso e più in là un’area per il compostaggio anch’esso a disposizione degli agricoltori. La piana mediana sarà invece a disposizione delle scuole, che potranno così svolgere attività didattica con gli alunni e in collaborazione con Slow Food, un hortus conclusus e una parte dedicata a coltivazioni condivise. Infine, saranno qui installati alcuni cassoni accessibili per la coltivazione pensati con una forma che permetta alle persone disabili di lavorare la terra in comodità. La sistemazione finale dell’area prevede per la piana più vicina alla strada, quella un tempo occupata dal Parco del Cavaliere, una zona dedicata alle attività extra-orticole e quindi aperta alle proposte dei residenti e degli stessi iscritti. Entrambe le terrazze saranno incorniciate da due agrumeti a spalliera che delimiteranno anche il passaggio pedonale.

Con questo intervento di recupero nasce, in pieno centro storico, un vasto parco urbano di tipo tematico ad alta valenza storico-culturale, recuperando e mettendo a sistema tutte le aree disponibili attraverso la creazione di percorsi connessi aventi come fulcro fisico e storico il Castello San Giorgio.

A breve il Parco delle Clarisse sarà aperto al pubblico con orario dalle 8 alle 20 con possibili aperture anche serali.

Più informazioni su