laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il Comune di Lerici all’interno del terminal crocieristico della Spezia

Più informazioni su

LERICI – Il crocerista è un animale libero, che vuole poter scegliere tra un ventaglio di proposte diverse. Ma è anche un potenziale futuro turista, che spesso torna autonomamente.

Sono oltre 200 gli scali previsti quest’anno nel porto della Spezia, ognuno dei quali porta con sé dai 2000 ai 6300 passeggeri, quasi come una città in movimento.

La scommessa del Comune di Lerici è raggiungere questi potenziali turisti, proponendo loro escursioni nei luoghi più attrattivi del nostro territorio.

In quest’ottica è stata rinnovata per il secondo anno la presenza del Comune all’interno di Discover La Spezia, il centro informativo dedicato ai crocieristi, con un desk al quale possono rivolgersi i visitatori che non abbiano acquistato escursioni a bordo, circa il 40% del numero totale di passeggeri.

Una presenza indispensabile con la quale intercettare il flusso di turisti, offrire loro un servizio di qualità e, allo stesso tempo, dargli la possibilità di conoscere Lerici e le bellezze di tutto il suo territorio.

Per questo è stata firmata una convenzione in esclusiva tra il Comune di Lerici e la società Sat Viaggi Capa di Lorenzini, la quale si occuperà della gestione delle escursioni e di tutti i relativi trasferimenti.

Tre le mete proposte: una giornata al mare, tra le spiagge e il mare blu del nostro territorio; un tour alla scoperta di Lerici e San Terenzo, arrivando fino alle spiagge di Fiascherino e all’antico borgo di Tellaro; una visita tra Lerici e San Terenzo e poi alla volta della città d’arte Pisa. Tre alternative acquistabili in loco, a cui si aggiunge naturalmente la possibilità di organizzare escursioni su misura, in base alle esigenze del crocerista.

Tra i servizi offerti dal desk, oltre a quello puramente informativo, anche la possibilità di spostarsi autonomamente con mezzi alternativi come taxi e autobus, sfruttando la promozione di Atc, riservata ai crocieristi, che prevede l’acquisto di un biglietto del valore di 5 euro con il quale spostarsi in tutta la provincia e per l’intera giornata. Da quest’anno sarà inoltre attivato il servizio taxi boat, con il quale organizzare piccoli viaggi privati.

«Ieri è arrivato a Lerici il primo pullman con a bordo 54 persone e sono stati venduti al nostro desk circa venti biglietti dell’autobus. Si è stimato che fossero circa un centinaio i croceristi nel nostro territorio – commenta l’assessore al Turismo Luisa Nardone -. Noi possiamo contare su un potenziale unico: il binomio tra borghi bellissimi da visitare, che tutto il mondo ci invidia, e un mare meraviglioso. Dobbiamo farci conoscere, questa è la nostra scommessa. Lerici è un prodotto unico e la città si deve sentire tutta coinvolta in questo progetto».

Più informazioni su