laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La storia del Re Mangio foto

Più informazioni su

“…e i bambini promuovono l’antico borgo di Mangia ….terra dei Cerchi”.

SESTA GODANO – La bella favola del “Re Mangio”, ideata in occasione della visita nel paese di Mangia, ha accompagnato e sviluppato nei giorni scorsi, una interessante iniziativa dedicata ai bambini, ed organizzata dal Parco Isola Felice, insieme all’associazione Mangia Trekking. Abili promotori dell’attività, formativa ed educativa, sono stati Federica Corsi e Mario Nappo della struttura spezzina, e Manuela Axianas dell’associazione dell’alpinismo lento.

Così per un giorno, l’intero villaggio dei bambini, conosciuto come Parco Isola Felice, si è trasferito in Val di Vara, nel borgo voltato di Mangia. Dove, seguendo come in una caccia al tesoro, le tracce del passaggio del “Re Mangio”, protagonista del racconto, tutti insieme i bambini ed i loro accompagnatori, sono andati a conoscere la vita di un borgo medievale, nascosto nel verde, che ancor oggi vive come un tempo.

Con la base logistica fissata presso il centro escursionistico Mangia Trekking, e muovendosi per sentieri ed antiche vie, tutto il festoso ed allegro gruppo, accompagnato da persone del luogo, si è recato ad osservare da vicino, a  toccare con mano, ogni elemento che caratterizza, la vita del borgo.

Il torrente, il mulino, gli orti con i rinomati fagioli locali, gli ortaggi di stagione e la raccolta delle patate, gli attrezzi da lavoro della campagna, i pulcini, le galline ed i conigli cresciuti in modo libero e ruspante. E durante la visita al borgo è stato anche molto bello osservare tanto entusiamo sul viso dei bambini, mentre guardavano da vicino lo spaventapasseri, e sotto le volte,  il nido e le rondini, o mentre giocavano con il pappagallo Rosito, che ha finito con il trovar magnifica dimora nel paese di Mangia.

Al termine della visita, nel congedarsi dal paese di Mangia, Federica Corsi del Parco Isola Felice, ha auspicato che l’associazione Mangia Trekking, promuova e sia sempre disponibile a ripetere questo genere di iniziative, semplici ma altamente istruttive, soprattutto per i bambini che oggi vivono immersi in un’atmosfera permeata di tanto internet, tecnologia ed elettronica.

Più informazioni su