laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

I fedeli al santuario di Nostra Signora di Caravaggio foto

Più informazioni su

ZIGNAGO – Circa centocinquanta fedeli hanno percorso stamane le stradine di Valgiuncata, in Comune di Zignago, per il pellegrinaggio mariano del primo sabato del mese. L’appuntamento diocesano ha infatti fatto tappa al santuario di Nostra Signora di Caravaggio, la splendida chiesa nel borgo in pietra tra i boschi dell’alta Val di Vara. Date le ridotte dimensioni dell’edificio, che ospita anche un maestoso crocifisso ligneo processionale, molti fedeli hanno seguito la Messa su delle panche nell’area antistante alla facciata.

Nell’omelia, commentando il brano del Vangelo della visita di Maria alla cugina Elisabetta, il vescovo Luigi Ernesto Palletti ha sottolineato che le meraviglie che Dio ha fatto in Maria in realtà le ha fatte per noi. «La misericordia di Dio non è un qualcosa di astratto, non ha limiti di spazio né di tempo, non riguarda un tempo o una persona particolari».

“di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono” dice il Magnificat. «La misericordia divina segue tutto il cammino dell’umanità, senza confini perché si estende su tutta la storia, su tutto il progetto di Dio».

Sempre nel canto del Magnificat, «Maria ci dona anche un anticipo di quanto Gesù ci donerà con le beatitudini evangeliche: beati i poveri in spirito, beati gli operatori di pace, beati gli umili, beato chi ha fame e sete di giustizia, beati i miti».

«Vogliamo anche noi essere partecipi di quelle beatitudini! Viviamo questo essere discepoli del Signore affidandoci alle mani di sua madre!

Più informazioni su