laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

CDC: esito del Referendum abrogativo della Legge elettorale “Italicum”

Più informazioni su

LA SPEZIA – “Il Coordinamento per la Democrazia Costituzionale (CDC) della Spezia manifesta il suo disappunto per l’esito della raccolta delle firme finalizzata all’indizione del Referendum abrogativo della Legge elettorale “Italicum”.

Non è stato raggiunto, infatti, l’obiettivo delle 500.000 firme, sul territorio nazionale, che avrebbe consentito la consultazione popolare su una legge decisiva per la qualità della nostra democrazia.

Nonostante ciò, il CDC La Spezia esprime grande soddisfazione per il notevole risultato realizzato nella nostra provincia, largamente superiore all’obiettivo assegnato.

Sono state infatti raccolte oltre 2.600 firme.

Per questo, il CDC La Spezia ringrazia i cittadini elettori che hanno sostenuto con consapevolezza e senso di responsabilità la comune battaglia volta a difendere la nostra Costituzione e le Istituzioni democratiche da una proposta di revisione, sbagliata e peggiorativa, che, se approvata, sconvolgerebbe l’impianto ideale ed ordinamentale su cui si fonda la nostra Repubblica parlamentare.

L’ottimo risultato, sul nostro territorio, è stato raggiunto grazie alla disponibilità di tanti volontari che hanno saputo svolgere un eccellente lavoro capillare con la gente e fra la gente.

A loro va il ringraziamento nostro e dei cittadini che con tutti noi hanno condiviso strumenti ed obiettivi, così come sentiamo di dover ringraziare i numerosi certificatori che non hanno fatto mancare la loro presenza per garantire la regolarità delle operazioni di raccolta.

La battaglia non è certo finita qui.

Da oggi, per la votazione del Referendum costituzionale, che avverrà in ottobre, indetto per sottoporre al voto popolare la proposta di revisione costituzionale, il CDC organizzerà iniziative pubbliche e sarà ancora fra la gente per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di evitare al Paese ed alle sue istituzioni questa devastante aggressione alla Costituzione nata dalla Resistenza.”

Più informazioni su