laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Vigili del fuoco: alta adesione sciopero CONAPO anche nella nostra regione

Più informazioni su

GENOVA – La diffusa partecipazione dei Vigili del Fuoco allo sciopero odierno organizzato dal sindacato CONAPO è un chiaro segnale al premier Renzi e al ministro Alfano del disagio che i nostri uomini patiscono perché considerati dai politici un corpo di serie “B” in quanto a retribuzioni e pensioni, penalizzati rispetto agli altri corpi, nonostante l’altissimo rischio cui sono sottoposti per dare sicurezza ai cittadini.

Lo afferma Stefano Salvato, Segretario Regionale del CONAPO Sindacato Autonomo Vigili del Fuoco, nel commentare i dati di adesione allo sciopero che, in alcuni comandi della nostra regione, ha raggiunto punte del 100 % con riferimento al solo personale del Corpo in uniforme.

Un dato di adesione elevatissimo, se si conta che il personale amministrativo NON in divisa ha fatto media nonostante NON fosse stato chiamato allo sciopero – ha spiegato Salvato – i Vigili del Fuoco italiani chiedono pari dignità degli altri Corpi ed politici non possono continuare ad ignorare le richieste di parità di trattamento.

Siamo pochi, sottopagati, esposti a rischi enormi, sempre dimenticati dalla classe politica, qualsiasi sia il colore della stessa, e con retribuzioni e pensioni inferiori agli altri Corpi; NON ci costringano a gesti estremi.

Intanto, già mercoledi 13 luglio alle ore 10,30 daremo corso, assieme ai colleghi di tutta Italia ad un’altra protesta a Roma in via XX Settembre davanti al Mef per chiedere “NON privilegi ma pari dignità retributiva e pensionistica con gli altri Corpi”. Ovviamente NON ci fermeremo fintanto NON avremo ottenuto seguito alle nostre legittime richieste.

Più informazioni su