laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Giovanni Lindo Ferretti in concerto alla Spezia

Più informazioni su

LA SPEZIA – Sul palco del Festival Internazionale del Jazz della Spezia il 14 luglio salirà uno dei padri del rock italiano Giovanni Lindo Ferretti con il suo progetto A Cuor Contento, che ripercorre tutta la sua carriera musicale. Il festival jazz della Spezia, come succede da anni a Umbria Jazz, quest’anno Mika e Pupo erano tra gli ospiti, ha voluto anche quest’anno realizzare un concerto di contaminazione musicale. Negli anni precedenti Peppe Servillo con il suo progetto Parientes e Rossana Casale con il suo omaggio a Gaber avevano già portato al festival una contaminazione poetica e dalle tinte argentine, quest’anno il festival nell’unico concerto non dedicato al jazz, ha voluto un cantautore rock italiano come Giovanni Lindo Ferretti.

Giovanni Lindo Ferretti è un cantautore, scrittore, attivista e attore italiano, noto soprattutto per essere stato cantante e paroliere nelle band CCCP, CSI, PGR. È considerato uno dei padri del punk italiano, nonché uno degli artisti più originali e significativi nell’Italia del secondo dopoguerra. Dopo gli studi e dopo aver lavorato cinque anni come operatore psichiatrico, decide di abbandonare l’Emilia e di viaggiare per l’Europa. A Berlino incontra Massimo Zamboni, con il quale nel 1982 fonda i CCCP Fedeli alla linea, ampiamente considerati uno dei più importanti gruppi italiani degli anni ’80. Scioltisi nel 1990, nel 1992 sempre con Massimo Zamboni ed assieme al nucleo dei primi Litfiba, fonda invece il Consorzio Suonatori Indipendenti (CSI), scioltosi nel 2000. Con alcuni ex-componenti dei CSI, Ferretti fonda i PGR (Per Grazia Ricevuta) direzionandosi soprattutto verso la musica sperimentale.  Dal 2002, dopo l’album solista Co.Dex, è anima del progetto PGR. È del 2003 l’album Iniziali: BCGLF tratto dall’omonimo spettacolo messo in scena con l’aiuto del regista Giorgio Barberio Corsetti e lo scenografo Cristian Taraborrelli. Nel 2004 ha pubblicato in coppia con Ambrogio Sparagna l’album Litania che accanto alle preghiere tradizionali propone frammenti del repertorio dei CCCP e dei CSI. Nel 2005 ha portato in giro per l’Italia gli spettacoli Falce e Martello. Falciati e martellati. Requiem per una civiltà con Ambrogio Sparagna e Pascolare parole, allevare pensieri. Nel 2007 pubblicazione il suo primo libro Reduce nel quale descrive la sua nuova poetica esistenziale attraverso una biografia fitta di memorie d’infanzia, poesie e anatemi sulla società contemporanea. Nel 2011 ritorna dopo 4 anni di pausa sui palchi italiani con il tour “A cuor contento” presentando un repertorio ampio che abbraccia i trent’anni della sua carriera. Nel progetto che ripropone appunto famosi brani come Amandoti, Annarella, Radio Kabul, Spara Jury solo per citarne alcuni, Ferretti propone un concerto intimale sul palco con lui, come nei tour precedenti, due fedeli compagni di viaggio: Ezio Bonicelli e Luca A. Rossi, entrambi componenti degli Ustmamò, ad assicurare alle canzoni una nuova – e fedele allo stesso tempo – veste elettrica. A cuor contento è anche un album, registrato durante il tour 2011, disponibile su cd, vinile e digitale.

I biglietti del concerto, oltre che sul posto fino ad esaurimento, sono disponibili online su http://www.ciaotickets.com/node/16823?mini=calendar/16823/2016-07 o presso la biglietteria dell’Urban Center del Teatro Civico della Spezia.

Più informazioni su