laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il medico per la montagna

Più informazioni su

Ultimata la fase di istruzioni e nozioni mediche del corso per guide gita del Mangia Trekking.

SESTA GODANO – Spesso chi va a fare una gita escursionistica o alpinistica “confida” e si “affida” a persone con una maggiore esperienza e capacità tecnica, per questo la continua formazione a 360° dei propri associati è un primario obiettivo del Mangia Trekking. Così anche in questi giorni, con le lezioni del Dottor Giorgio Peluso di Genova, tenute presso il Centro Escursionistico di Mangia e l’ambulatorio medico di Sesta Godano, si è conclusa la fase dedicata all’istruzione circa il primo soccorso e le necessarie conoscenze sanitarie, del programma di formazione delle guide gita del team dell’alpinismo lento, Mangia Trekking.

In rappresentanza di un’area importante, dei territori in cui opera l’associazione, (Varese Ligure, Sesta Godano, Riccò del Golfo, Comune di Bolano, Beverino, Sarzana, La Spezia e Massa Carrara), hanno seguito le lezioni quindici aspiranti guide. Il corso, ritenuto necessario per incrementare ed approfondire le conoscenze dei propri associati, è una delle attività periodiche dell’associazione, ed oltre ad esser utile, in quanto destinato a far crescere il numero di persone capaci e qualificate a condurre attività escursionistiche, concretizza la presenza sui territori di un sempre maggiore numero di persone idonee a muoversi in ambiente ed all’altezza a dar un supporto qualificato nei casi di emergenza.

Insieme a tante nozioni di concreto primo soccorso (la stabilizzazione di un infortunato, il massaggio cardiaco, ecc.) il dottor Peluso, ha sapientemente fornito anche importanti istruzioni circa alcuni strumenti ed accessori che è sempre opportuno avere al seguito (sfigmomanometro, saturimetro, ecc. ecc.), e dei principali medicinali di possibile necessità (antidolorifici, antiemorragici, antipiretici, ecc.).

Organizzato in collaborazione con due importanti aziende italiane del settore escursionismo/alpinismo (AKU e CAMP), il corso continuerà nelle prossime settimane, con l’organizzazione e la gestione da parte degli aspiranti di un programma di attività di alpinismo lento tra la Val di Vara, la Lunigiana, le Alpi Apuane, l’Appennino Ligure e Tosco Emiliano.

Più informazioni su