laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Premio Lerici Pea per la Poesia Edita

Più informazioni su

LA SPEZIA – Martedì  19 luglio 2016 alle ore 21 nell’ormai tradizionale cornice di Piazza Mentana verrà assegnato il Premio Lerici Pea per la Poesia Edita organizzato grazie al contributo del Comune della Spezia e della Società La Spezia Container Terminal. Saranno cento giurati preventivamente selezionati a scegliere con il loro voto il  vincitore fra queste .tre grandi personalità della poesia italiana contemporanea  :

Vivian  Lamarque  con la raccolta   “ Madre d’inverno “    (Ed. Mondadori, 2016)

Antonio Riccardi    con la raccolta  “ Profitto Domestico “  (Ed. Saggiatore, 2015)

–  Pasquale di Palmo  con la raccolta  “ Trittico del distacco “ (Ed. Passigli,  2016)

Vivian  Lamarque è nata a Tesero ( Trento ) nel 1946ed ha vinto nel 1981 con il sua prima opera     “ Teresino “ il prestigioso Premio Viareggio. Nel 1993 ha ricevuto il Premio Montale, nel 1996 il Premio Nazionale Alghero Donna, nel 2003 il Premio Camaiore, nel 2006 il Cardarelli Tarquinia.   Questa poetessa possiede la rara dote di saper rendere lievi e trasparenti i temi più complessi e rappresentarli con la grazia sottile della sua impeccabile petite musique. Lo conferma la sua ultima raccolta di poesie  “ La madre d’inverno “ attraverso i cui versi si realizza in postumo colloquio con la figura materna.

Pasquale di Palmo  é nato a Lido di Venezia nel 1958 ed ha pubblicato numerose raccolte di poesia a partire da “ Arie e malinconie “ edito nel 1992. Nel presentare un libro di questo poeta Giancarlo Pontiggia ha scritto “ Di Palmo è uno degli autori più parchi ed intensi della sua generazione “.  La sua ultima opera “ Trittico del distacco “ che martedì concorrerà per il Premio Lerici Pea Poesia Edita magistralmente immette il lettore attraverso le sue tre sezioni ( Centro Alzheimer, Addio a Mirco, I panneggi della pietà ) nella materia più oscura e paurosa della vita d’un uomo : il tempo in cui dobbiamo lasciare le cose del mondo.

Antonio Riccardi, nato a Parma nel 1962 è stato direttore editoriale della Mondatori Libri.  E’ una delle voci più potenti ed originali dell’attuale orizzonte poetico. La raccolta “ Il profitto domestico “  riproposta nel 2015 dalla Casa Editrice il Saggiatore riguarda la secolare storia  di una famiglia        – quella del poeta – indissolubilmente legata al podere di Cattabiano da cui, nel corso di quattro secoli, i vari protagonisti hanno osservato ciò che intorno accadeva.  Per Riccardi  la poesia è una esperienza salvifica, un luogo di autenticità, di verità che s’oppone alla dispersione  e alla superficialità del presente.

A presentare i tre poeti nella serata di martedì saranno il poeta  Giuseppe Conte e il critico Massimo Bacigalupo.

Più informazioni su