laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Cartina informativa turistica. Frijia: «La “nuova” cartina contiene lo stesso errore ed è peggio ancora»

Più informazioni su

Maria Grazia Frijia, Fratelli d’Italia, ieri discute in Consiglio Comuanle question time: “l’Assessore Erba ha preso in giro tutti, il materiale informativo in distribuzione oggi è peggio di quello ritirato e amplifica gli errori del precedente. Tra l’altro è stato utilizzato del vecchio materiale che probabilmente giaceva nelle cantine del comune. (Nella didascalia punto 40, 42 vengono citati centri commerciali… nemmeno una citazione del centro storico).

LA SPEZIA – “Qualcuno ha detto che errare è umano, anche se, nel caso della cartina turistica ritirata perchè citava nella didascalia “Shopping” solo i centri commerciali, più che di errore parlerei di gravissima dimenticanza, ma perseverare è diabolico.

E a questo punto, di fronte alla distribuzione di un’altra cartina informativa per turisti ancora priva di indicazioni sul Centro Storico e con le citazioni solo dei centri commerciali “Le Terrazze”, “ il Faro” e il “Centro Kennedy”, non resta che pensare che Federici, Erba & c. siano diabolici per davvero”. Così dichiara il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Maria Grazia Frijia che ieri sera, lunedì 18 luglio, in consiglio comunale ha discusso il question time per chiedere il ritiro del materiale informativo turistico sbagliato.

Frijia ieri sera in Aula ha fatto presente che nella nuova cartina che viene distribuita permane lo stesso grave errore e spiega: “a parte che è stato recuperato del materiale informativo che giaceva nelle cantine del comune e si vede dalle pubblicità degli eventi che vengono promossi, sarà vecchio minimo di 4 anni ….semplicemente ci è stato stampato sopra il logo di My Spezia facendolo anche passare per materiale prodotto oggi e  sarebbe da capire anche se magari pensavano pure di caricarci due volte il costo di questa cartina riciclata.  Per i commercianti e gli spezzini tutti oltre il danno anche la beffa: abbiamo appreso anche a mezzo stampa qualche giorno fa, con dichiarazioni in “pompa magna” del neo Assessore Erba,  che la cartina incriminata veniva ritirata perché sbagliata e frutto di un errore del precedente Assessore Angelicchio. Peccato che la beffa è stata prendere atto che la “nuova” cartina in distribuzione, che tanto nuova non è nemmeno, contiene gli stessi problemi della precedente, anzi semmai è peggiore perché non si capisce nemmeno dove si trova la zona pedonale con i suoi negozi e tanto meno non si comprende dove siano le zone commerciali della città. Al contrario citati in bella mostra ancora una volta nelle didascalie si trovano i Centri commerciali targati Coop”.

“Chiedo quindi – continua l’esponente di Fratelli d’Italia – ancora una volta che venga tolta immediatamente dagli info point turistici questa ennesima cartina sbagliata e chiedo la pubblicazione di una nuova cartina non a spese di noi cittadini ma di chi ha sbagliato”.

“E’ chiaro che questa ennesima notizia di mala gestione da parte dell’amministrazione comunale a guida Pd alla Spezia si commenti  da sola. Da segnalare l’amarezza e la rabbia dei tanti commercianti presenti ieri sera in consiglio comunale che hanno avuto la piena consapevolezza di essere stati presi in giro”, conclude Maria Grazia Frijia.

Più informazioni su