laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Aperitivo sotto la frana

Più informazioni su

LA SPEZIA – Sono passati oltre cinque anni dagli eventi franosi che hanno comportato lo stravolgimento del versante collinare di Montalbano, con conseguente interruzione di tre strade pubbliche (via Marconi, via dei Pilastri e via Montalbano) e gravi disagi per la popolazione. Malgrado la montagna di soldi spesi, la situazione di emergenza non è ancora stata risolta. E ancora una volta in piena estate i lavori sono fermi da settimane, mentre sussistono ancora pesanti incertezze sulla stessa impostazione progettuale.

Così, anche quest’anno, il Comitato per la Tutela di Isola, Montalbano e Felettino ha scelto di sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica con un evento che rischia di divenire un appuntamento fisso del calendario delle manifestazioni tradizionali spezzine. A testimoniare il grido di aiuto che si solleva dal territorio, il Comitato – presieduto dall’avv.Pasquale Iodice affiancato dal vice Nicola Di Carlo- ha organizzato per domani, venerdì 22 luglio alle ore 18,30 la quinta edizione dell’aperitivo sotto la frana.

Un evento aperto a tutta la popolazione e alla stampa, che avrà luogo nel piazzale antistante via Marconi n.165, a pochi metri dal punto in cui la strada comunale è interrotta dalla frana, mai più ripristinata dal marzo 2011.  La manifestazione costituisce un un momento divulgativo e simbolico della costante e paziente attività del Comitato, nato per favorire la risoluzione delle criticità dovute al dissesto idrogeologico della zona e divenuto uno strumento associativo costantemente impegnato ad approfondire e monitorare le problematiche del territorio (dai lavori sul versante ai cantieri Anas, ma non solo), a rappresentare alle istituzioni i disagi e i disservizi della cittadinanza,  dando vita a iniziative di volontariato per risolvere in modo diretto e concreto situazioni di degrado (come le giornate ecologiche per la pulizia del torrente Dorgia). Il Comitato invita tutti i cittadini a partecipare all’incontro.

Più informazioni su