laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Guerri: “La nostra raccolta di firme contro questo porta a porta va avanti con successo”

Più informazioni su

LA SPEZIA – “Non entro nel merito di quanto dichiarato da Federici a proposito del servizio di raccolta-rifiuti in città. Dopo avergli chiesto pubblicamente di dimettersi, assieme ai vertici di Acam, anche proprio per la situazione dell’igiene urbana in città, credo proprio di non aver altro da aggiungere. È evidente che ci troviamo di fronte all’ennesimo, incommentabile tentativo di auto-difendere un disastro sociale – uno dei tanti- che questa giunta ha saputo creare dal nulla nella vita dei cittadini.

È un fatto indiscutibile che alla Spezia lo scenario sia fallimentare: alle persone viene chiesto di tenersi la spazzatura in casa per giorni per poi esporla per strada alla vista dei passanti,  dei ratti e dei gabbiani, alla faccia di ogni benché minima concezione di igiene e decoro. L’organizzazione del servizio lascia ampiamente a desiderare: saltano o ritardano turni di ritiro dei rifiuti, vengono segnalate dai cittadini carenze nello spazzamento, negli sfalci e nel recupero degli ingombranti, il lavaggio delle strade sembra sempre più in miraggio per non parlare di quello dei bidoni. E parliamo di prestazioni già ampiamente pagate con le tasse.  Il risultato è che la città è sempre più sporca, costellata di microdiscariche nelle aree urbane e di vere e proprie discariche in periferia, pervasa da cattivi odori e infestata da topi. Il crescere dei disagi e delle criticità igienico-sanitarie (che sono anche un danno all’immagine e all’economia commerciale-turistica) si accompagna – come se non bastasse – all’aumentare delle esazioni tariffarie imposte agli utenti spezzini attraverso la Tari.

A questa ennesima piaga politico-amministrativa il gruppo “Per la Nostra Città” risponde portando avanti la petizione popolare preparata già nei mesi per chiedere che l’attuale sistema porta a porta sia abbandonato e che sia introdotta una raccolta differenziata fatta attraverso bidoni rionali, ubicati in luoghi idonei, illuminati, sorvegliati, quotidianamente puliti e igienizzati da chi deve svolgere il servizio. La raccolta di firme, che nei giorni scorsi, è avvenuta con appositi banchetti in Corso Cavour e Piazza Brin, ha già centinaia di sottoscrittori e proseguirà nei prossimi giorni, nella certezza di rappresentare un’esigenza estremamente importante per la nostra comunità”.

Giulio Guerri – consigliere comunale capogruppo lista civica  “Per la Nostra Città”

Più informazioni su