laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

ACAM risponde al presidente comunale Confesercenti Graziana Franceschi

Più informazioni su

LA SPEZIA – In riferimento alla nota del Presidente di Confesercenti, Graziana Gianfranchi, ACAM ambiente vorrebbe chiarire alcuni aspetti che riguardano il completamento della nuova organizzazione della raccolta differenziata nella città della Spezia.

Dal mese di giugno ad oggi, è stata avviata la raccolta porta a porta, o con postazioni mobili, nei quartieri nei quartieri Umbertino, Vicci e Colli e nel centro città, introducendo nuove abitudini e comportamenti per quasi 25.000 abitanti e 1.500 utenze non domestiche.

Abbiamo iniziato a parlarne, in accordo con l’Amministrazione Comunale, a maggio, inviando a tutti i cittadini una lettera di presentazione dei nuovi servizi e invitando a due incontri pubblici, nel corso dei quali i cittadini hanno dimostrato partecipazione e condivisione del progetto di raccolta. Tutti i materiali informativi, per le utenze domestiche e non domestiche, sono stati messi a disposizione anche tradotti in inglese, francese, spagnolo e arabo, per poter favorire la condivisione più ampia possibile delle informazioni.

Per la distribuzione dei materiali. sono stati attivati tre punti informativi, aperti per un mese e per sette giorni alla settimana, prima nel quartiere Umbertino e poi ai Vicci e ai Colli, dove sono stati consegnati i materiali informativi e i sacchi e contenitori necessari per la corretta differenziazione dei rifiuti. Dopo questo mese di distribuzione, è stato istituito un punto fisso di distribuzione e informazione in via Corridoni, ancora oggi aperto

Anche per la zona del Centro Città, dove il nuovo servizio prevede il conferimento dei rifiuti presso postazioni mobili di raccolta, sono state inviate le lettere informative a tutti i cittadini interessati, ed è stato istituito per tre settimane un punto informativo in via Picco, per la distribuzione dei materiali.

Le utenze commerciali e produttive sono state contattate singolarmente per la consegna dei contenitori idonei, per tipologia e quantità, alla loro specifica produzione di rifiuti. Le frequenze e gli orari di raccolta sono stati modulati per garantire un servizio di ritiro adeguato. Per poter valutare meglio eventuali altre problematiche delle attività commerciali, siamo comunque disponibili ad un incontro con le associazioni di categoria che siano interessate.

Dopo la fase informativa, a partire da giugno è partita la programmazione dei nuovi servizi di raccolta domiciliare: si tratta di circa 100 nuovi turni di raccolta, il 95% dei quali è regolarmente effettuato e la parte restante è recuperata nell’arco delle 12 ore seguenti: si tratta però di percorsi nuovi anche per gli operatori di Acam ambiente e quindi è possibile e naturale che si verifichino dei ritardi nella fase iniziale: in questo caso ci scusiamo e teniamo conto delle segnalazioni degli utenti, per migliorare l’organizzazione del servizio.

In questo mese è iniziata la rimozione dei cassonetti stradali, che si conclude questa settimana: in conseguenza della sparizione dei vecchi contenitori, praticamente in tutta la città, si sta generando l’abbandono incontrollato di rifiuti da parte di alcuni: e ACAM in questo momento, oltre a svolgere i servizi programmati di raccolta, è impegnata anche negli interventi di rimozione dei rifiuti abbandonati, questo fatto non può che incidere negativamente sul servizio di raccolta.

Si coglie l’occasione per informare la Presidente Gianfranchi che al momento sono ben 20 i punti di raccolta differenziata di prossimità e che si affiancano alla raccolta domiciliare cosiddetta porta a porta.

Acam Ambiente
Salvatore Cappello

Più informazioni su