laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Incidente stradale mortale in via Togliatti

Più informazioni su

SANTO STEFANO MAGRA – La Polizia Locale di Santo Stefano di Magra (SP) è intervenuta su un sinistro stradale con esito mortale, accaduto in data odierna in Via Togliatti. Stante una prima ricostruzione dei fatti, un autoarticolato di grosse dimensioni, era in sosta vietata e parcheggiato contrariamente al senso di marcia.

Una donna, Anna Maria Manfredi di 79 anni, stava camminando a piedi lungo la stessa via Togliatti. Poiché il passaggio pedonale era occupato dal camion in sosta vietata, la donna, provenendo da dietro rispetto al camion, ha dovuto camminare nella corsia e restando il più possibile aderente al camion per non andare completamente in mezzo alla strada. Giunta in corrispondenza della fine del mezzo, ovvero di fronte alla cabina di guida, è rientrata per non restare in mezzo alla strada. A quel punto il camionista, che non si è avveduto della presenza della sig.ra Manfredi, è partito e l’ha completamente travolta lasciandola esanime al suolo.

Chiamati subito i soccorsi, il personale medico e paramedico intervenuto, non ha potuto fare altro che constatare l’immediato decesso. Sul posto la Polizia Locale ha svolto i rilievi di rito a seguito dei quali si è occupata delle indagini coordinate dal Pubblico Ministero dott. Luca Monteverde e l’autista dell’autocarro, G.A. quarantacinquenne santostefanese, sarà deferito all’Autorità Giudiziaria per omicidio stradale colposo di cui all’art. 589-bis codice penale recentemente introdotto nel nostro ordinamento giuridico e che prevede una pena da due a sette anni. Pena minima prevista per questo delitto, in considerazione del fatto che il sinistro è avvenuto esclusivamente per aver violato una norma amministrativa (divieto di sosta) e non trovandosi, il conducente in una di quelle ipotesi che aggravano il fatto (stato di ebbrezza alcolica o di alterazione psicofisica conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope; mancato rispetto dei limiti di velocità; attraversamento di un incrocio con semaforo rosso etc.).

La zona è stata già recentemente attenzionata dagli agenti del Comando di Polizia Locale in quanto, ordinariamente, a causa dell’eccessivo transito di autoarticolati, il traffico è congestionato. In una recente nota, il Comando ha posto l’accento proprio sull’utenza debole della strada la cui incolumità poteva essere a rischio ed operativamente ha sanzionato più volte tutti i mezzi che, durante l’accertamento, si trovavano sul posto: quelli parcheggiati, per divieto di sosta e quelli in attesa di entrare a depositare i container presso le rispettive ditte, per intralcio alla circolazione stradale.

Più informazioni su