laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

A Castè un Week End di Arte e Teatro

Più informazioni su

CASTE’ – L’intero borgo di Castè, nel comune di Riccò del Golfo di Spezia, sarà invaso  per tutto il week end da artisti e dalle loro performances.  Inizierà infatti sabato 13 agosto,  alle ore 14, Praenomen il laboratorio teatrale diretto dal regista Giovanni Berretta, fondare della Compagnia dell’Ordine Sparso e formatore del  Teatro Stabile di Grosseto,  volto a costruire una performance che verrà messa in scena domenica 14 agosto alle ore 21,30 e che si svolgerà  in vari punti del borgo. Castè diventerà così scenografia naturale di un’esibizione che verrà costruita con più di 15 giovani attori  che,  attraverso esercizi e improvvisazioni, tenteranno di varcare i confini, non solo fisici, prestabiliti  per sperimentare con il  pubblico  nuovi spazi artistici ed emozionali.

Per  iscriversi  al laboratorio teatrale,  che si svolgerà sabato dalle 14 alle 20 e domenica dalle 10 alle 21,  si può telefonare al numero  338.5832027  o scrivere alla mail gio.berretta@libero.it

Ma le vie di Castè, le cantine, le residenze artistiche  ed alcune case del borgo d’arte, ospiteranno anche un nuovo  appuntamento  con Castè in Arte , rassegna di arti figurative che verrà inaugurata sabato 13 agosto alle ore 18.  La collettiva ospiterà le opere di :

Nicola Perucca : Pittore e illustratore della Spezia che presenterà a Castè i suoi paesaggi immaginari realizzati su carta e su tela.

Carlo Moggia:  un artista che ha alle spalle un percorso stilistico vario e articolato, frutto dell’interesse  per materiali, tecniche e letture che  gli permettono di intravvedere molteplici possibilità creative.

Monica Agrimonti Il Mondo tra Teatro e Realtà : in questo ciclo di opere dedicate a Shakespeare sintetizza le esperienze passate in una pittura più emotiva e fluente, dove lo spirito dei personaggi e delle storie narrate acquista forme essenziali in una combinazione di spazio e tempo.

Paolo Megazzini : torna a Castè un artista di grande sensibilità che presenta, tra l’altro, sculture realizzate con legni e materiali naturali

Alessio Manfredi “Hand Down” tramandare: A cura di Tiziana Clara Luisi  e Alessio Guano. La mostra di Castè, seguendo un filo rosso che lega i quadri e le sculture, crea un eco nella stanza detta “grottino”, e mette in luce ciò che accomuna i due diversi medium usati per esprimere l’energia della materia: sia essa ferro, creta o marmo. Il gesto, la fisicità, ed i temi dell’artista sono il denominatore comune delle sue diverse espressioni.

Alberto Rocca: artista triestino crea quadri, sculture e complementi d’arredo, assemblando oggetti riciclati. “Mi piace” dice “liberare legni e oggetti di vario tipo dal loro stato di pattume per dargli nuova vita trasformandoli in pesci, uccelli e creature immaginarie”.

Mauro Manco: Nel suo atelier/abitazione è visitabile la mostra “Houseart” con le sue opere più recenti. In permanenza, lungo le vie del borgo, sono esposti i suoi lavori in legno e ferro.

Casa Natale ospiterà infine una selezione dei mobili d’arte Castèstyle. Il pubblico potrà per tutto il week end incontrare lo staff Castèstyle per prenotare il proprio arredamento artistico personalizzato e ottenere sconti su tutta la collezione.

Sono inoltre esposte le seguenti opere donate dagli artisti a Castè:

Yoshin Ogata:  Five Rings

Paolo Megazzini “Il Cielo Sopra Castè”

Olimpio Galimberti “Donna”

Gianluca Ghinolfi  “Fotografie”

Sia sabato che domenica, a partire dalle ore 19, sarà possibile cenare con le specialità locali preparate da Vagabonda Friggitoria e Cucina in Libertà.

Più informazioni su