laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Garavini risponde a Frijia: “Acam Clienti e Acam Gas sono di proprietà di ENI e di Italgas”

Più informazioni su

LA SPEZIA – “Vorrei cortesemente informare la consigliera comunale Frijia che Acam Clienti e Acam Gas, nonostante sia rimasto lo stesso nome, rispettivamente da oltre due due anni e da oltre un anno sono di proprietà di ENI e di Italgas, quindi non si capisce perché si rivolga al Comune della SP e al Gruppo Acam per denunciare presunti disservizi di queste due società invece di riferisci ai legittimi proprietari, ENI e Italgas. Mi dispiace molto che una persona attenta come la consigliera Frijia, per esclusivi fini politici,  faccia questa consapevole confusione, non è infatti possibile che non sia al corrente delle cessioni di queste due società effettuata dal Gruppo Acam in attuazione di quanto previsto dal piano di ristrutturazione.
Per quanto riguarda il mancato ritiro della carta nelle scalinate, il ritardo del servizio, più che mancato ritiro, è dipeso dalla forte pioggia che è caduta sulla città.
Quindi mi permetto, per quanto possibile di rassicurare la consigliera rispetto alle ultime affermazioni del suo comunicato; non c’è nessun occultamento della realtà per quanto riguarda Acam, la situazione continua ad essere difficile ma in continuo miglioramento, l’azienda sta facendo fronte, pur nelle sue note difficoltà,  ad uno sforzo organizzativo notevole in particolare sul ciclo integrato dei rifiuti. Ha portato a termine la complessa operazione di project financing sugli impianti di Saliceti e Boscalino e ha radicalmente cambiato il servizio di raccolta dei rifiuti, con la introduzione della raccolta differenziata domiciliare, in tutti i comuni della provincia della SP, riorganizzazione del servizio che sta portando la provincia a risultati di raccolta differenziata tra i migliori in Italia e non solo nella nostra regione, centrando ampiamente  gli obiettivi della legge regionale sulla raccolta differenziata, evitando penalizzazioni ai comuni e di conseguenza aumenti tariffari sui rifiuti ai cittadini.

Per quanto riguarda la mancata risposta al centralino di Acam denunciata dalla consigliera Frijia, purtroppo per effetto dei forti temporali nella mattinata, anche per effetto della mancanza di elettricità, si sono verificati dei malfunzionamenti ai sistemi informatici e al centralino, di questo, pur non dipendente dalla volontà di Acam, ci scusiamo con la consigliera e con i cittadini.

Gaudenzio Garavini”

Più informazioni su