laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Guerri: “Condizioni indecenti della fontana di Piazza Brin”

Più informazioni su

LA SPEZIA – Con una nuova interrogazione il consigliere comunale Giulio Guerri (lista civica “Per la Nostra Città”) ha denunciato le condizioni sempre più disastrose in cui versa la fontana di Piazza Brin, ridotta a un acquitrino melmoso, ricettacolo di sporcizia, zanzare e cattivi odori.

“Questa fontana – scrive Guerri- è da molto tempo divenuta uno dei simboli sia dell’immagine complessiva che ha assunto La Spezia in quanto città sporca e ostaggio dell’incuria, sia del profondo degrado a cui è stato condannato nello specifico il quartiere Umbertino, sia del totale menefreghismo dimostrato da questa amministrazione nei confronti delle nostre emergenze monumentali. Il tutto in assoluto dispregio per il decoro urbano, l’igiene pubblica, l’immagine turistica e il rispetto dovuto a coloro che abitano nella nostra città, a quanti la visitano, alla sua storia e ai suoi beni culturali”. Guerri ricorda peraltro che “la fontana di Piazza Brin non è un semplice elemento di arredo urbano, ma – nota come la Fontana delle Voci- è una delle opere più significative dello scultore Mirko Basaldella, uno dei più noti allievi della scuola di Arturo Martini e autore dei cancelli delle Fosse Ardeatine e di altre opere che si trovano nella Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, nel cimitero monumentale del Verano, nei Musei Vaticani, nella Collezione Guggenheim di Venezia, nel Filadelfia Museum, nel Fogg Art Museum di Cambridge, nel Museo di Denver, in quello di Rotterdam, a New York. Il degrado di questa fontana non è quindi solo uno sfregio alla dignità della comunità spezzina, ma un vero e proprio insulto alla memoria del grande artista e, insieme a lui, a tutta la storia dell’arte del Novecento italiano. In una sola espressione, l’ennesima vergogna spezzina”

Più informazioni su