laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Al via la terza edizione di parallelaMente foto

Più informazioni su

SARZANA – Dal 28 agosto al 4 settembre torna parallelaMente, la terza edizione della rassegna parallela al Festival della Mente che vede come protagonisti artisti e associazioni culturali del territorio.

Si conferma anche quest’anno, dopo il successo delle precedenti edizioni, la formula dell’iniziativa – promossa dal Comune di Sarzana e dalla Fondazione Carispezia con il coordinamento e l’organizzazione di Massimo Biava e Alessandro Picci – con spettacoli e incontri nel centro storico della città e brevi “pillole” che sorprenderanno il pubblico anticipando le performance in programma.

Protagonisti della rassegna che prenderà il via questo week-end sono quindi artisti, associazioni e operatori culturali che hanno risposto, nei mesi passati, all’invito dei coordinatori a presentare la propria proposta artistica. Filo conduttore della rassegna è la multidisciplinarietà degli eventi: dalla danza al teatro, dalla musica alle installazioni artistiche fino alla multisensorialità, il progetto portato avanti da parallelaMente intende far emergere e valorizzare la vitalità e la fertilità creativa di quanti operano tutto l’anno sul territorio in ambito artistico e culturale.

Strade e piazze, ma anche spazi non abitualmente accessibili al pubblico, come gli atri dei palazzi storici, saranno i luoghi in cui si svolgeranno gli eventi, tutti ad ingresso libero. Il pubblico del festival potrà così trovare in spazi e luoghi del centro storico gli arredi e le scenografie originali create ad hoc da parallelaMente.

In programma:

  • GOSP Suonare insieme in un’orchestra è molto di più che studiare la musica. Un racconto tra parole e musica, con l’ensemble di fiati della Giovane Orchestra Spezzina. • OOF3 Il nuovo progetto discografico del trio Perfetti-Gerini-Furia. Un’insolita formazione pianoforte, chitarra e batteria con un repertorio originale tra jazz contemporaneo, ambient e musica cinematografica. • Emiliano Bagnato Un viaggio intimo tra paesaggi sonori, geometrie ritmiche, silenzi, suggestioni acustiche e pulsazioni elettroniche, mutazioni timbriche. • Scarpediem Sette storie di scarpe, sette percorsi immaginari in cui le piccole ‘macchine’ per il nostro viaggio quotidiano, diventano la chiave per leggere trame nascoste, per avvertire vibrazioni impalpabili. •

Alberto Benicchi Trio Trio Jazz che affronta un repertorio radicato nella tradizione Blue Note e sulle formazioni incentrate sulla sonorità particolare dell’organo Hammond. • Alessandro Danelli Quartet L’amore raccontato nelle sue tappe, dall’innamoramento alla fine dello stesso. Accompagnati dai cantautori della scuola genovese, sino ad arrivare in Francia con Leo Ferré e in Sicilia con Rosa Balistreri. • Ensemble d’Archi della Spezia Formazione composta da musicisti diplomati al Conservatorio musicale della Spezia, l’Ensemble nasce per offrire ai giovani del territorio opportunità di confronto e collaborazione con artisti di grande calibro. • Maria Candida Gentile Una delle maggiori esponenti in Italia della profumeria artistica interpreta il mondo doppio di Marcel Duchamp/Rrose Sélavy con vibrazioni olfattive che invadono l’aria e riempiono lo spazio. • FIKA Contemporanea Danza Il camaleonte come simbolo di una continua trasformazione, sfrutta l’ambiente circostante senza distruggere e derubare questa fragile risorsa, ne diventa semplicemente parte pronto ad assumerne le caratteriste o a manifestarsi nella sua assoluta unicità. • Fabio Morelli da Corneda Incontro-dialogo con il titolare dell’Hostaria del buongustaio da Fabio, storica osteria territoriale dell’alta Lunigiana, celebre in tutta Italia dagli anni ‘50 fino alla chiusura nel 1997. • Whoarethemartians Dialogo incerto tra scatolette elettroniche rumorose, ma non troppo, app, luce che diventa musica, parole digitate che diventano ritmo e improvvisazione con chitarra e basso elettrici. • Angela Forti, Roberto G. Pellegrino Il tema della follia e quello della lettura si intrecciano in un nuovo viaggio alla scoperta dei suoni e delle parole, alla ricerca di un modo di leggere finalmente vivo. • Ocrateatro Dai frammenti delle interviste in italiano, inglese e francese di Pier Paolo Pasolini con tre sue poesie e una canzone. • Debussy e Bakkalà un viaggio multisensoriale, un’esperienza che coinvolge olfatto, gusto e udito. • Omaggio a Daniela Dessì parallelaMente rende omaggio al grande soprano, presidentessa del Sarzana Opera Festival, in un concerto con tenore, soprano e pianoforte. • Paolo Ranieri Un libero gioco di sovrapposizioni tra le scene del film Psyco di Alfred Hitchcock e le scene del film Psyco di Gus Van Sant. • NIN e Compagnia Ordinesparso Uomini in vetrina, vendita di emozioni. Tutte le emozioni sono disponibili, ogni emozione ha un prezzo. • MIND + Irene Malfanti + Riccardo Cecchini Installazione multimediale site-specific dove il rapporto con il “sacro” e la propensione ad una ascensione interiore si declinano con i ritmi contemporanei. • Percorsi paralleli Percorsi paralleli per le vie della città guidati da Francesca Giovanelli (prenotazioni al 338 7830498 – giovanellifra@gmail.com).

parallelaMente è documentato dalle immagini fotografiche di Luca Giovannini.

Il programma della manifestazione è disponibile sul sito www.festivaldellamente.it nella sezione “extraFestival”, sulla pagina Facebook dedicata e su Twitter (@parallela_Mente).

programma parallelamente16

Più informazioni su