laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Pestata a sangue una 32enne massese: la Mobile alla caccia degli aggressori

Più informazioni su

LA SPEZIA – Picchiata selvaggiamente e svenuta per circa quattro ore nella notte prima di essere soccorsa da alcuni passanti. La protagonista della terribile vicenda è una donna trentaduenne di Massa che al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Andrea è stata medicata e giudicata guaribile in un mese.

Del caso si sta occupando la Squadra Mobile che ha raccolto le prime indicazioni dalla vittima del pestaggio. Secondo quanto raccontato dalla donna, lei domenica sera, verso le 23,30, ha raggiunto una sua amica in via Castelfidardo insieme alla quale insieme a una terza persona avrebbero trascorso la serata in discoteca. Mentre la donna stava recandosi a casa di questa amica, e avere parcheggiato l’auto, è stata raggiunta da due individui di nazionalità romena, che l’avrebbero percossa selvaggiamente colpendola ripetutamente al volto senza peraltro rubarle nulla.

Sanguinante e rimasta circa quattro ore sull’asfalto, la donna sarebbe stata soccorsa da due passanti che hanno dato l’allarme. Nel frattempo l’amica e i due romeni sono immediatamente fuggiti subito dopo il fatto di sangue. Non è chiaro il motivo del pestaggio: forse la donna ha paura a parlare essendo ancora sotto choc. I poliziotti della Mobile, che hanno acquisito le immagini delle telecamere dell’Umbertino tra via Fiume e via Castelfidardo, riascolteranno la vittima nelle prossime ore.

Più informazioni su