laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Presentazione del XXIX Trofeo Mariperman, Special Edition con Vela Cup foto

Più informazioni su

LA SPEZIA – Presentato oggi, al Circolo Ufficiali della Marina Militare della Spezia, il Trofeo Mariperman, organizzato dal Centro di Supporto e Sperimentazione Navale, congiuntamente all’Autorità Portuale con il patrocinio dei comuni di Porto Venere, La Spezia e Lerici. In occasione della sua XXIX edizione la manifestazione si sposta dalla sua consueta cornice spezzina, alla baia del borgo delle Grazie di Porto Venere, con la volontà di coinvolgere sempre di più i tre comuni del Golfo dei Poeti.

Ad aprire la conferenza stampa è stato l’Ammiraglio Claudio Morellato, direttore del CSSN, che ha dato il benvenuto agli ospiti e ha ringraziato tutte le Istituzioni, Enti e sponsor per il prezioso contributo fornito nella realizzazione di questa manifestazione ed al suo staff per l’impegno che ogni anno mette in campo.

L’Ammiraglio Roberto Camerini, comandante Marittimo Nord, dopo aver ringraziato tutti per l’impegno profuso nella realizzazione di questo importante evento, ha dichiarato : “In questo periodo non è scontato riuscire a portare avanti iniziative come queste. Il mare è nel DNA della Marina Militare nella sua duplice valenza sia di ambiente che di campo per la formazione del marinaio, quindi ben vengano manifestazioni come il Trofeo Mariperman che arricchiscono il territorio culturalmente oltre che dal punto di vista sportivo.” L’Ammiraglio ha anche ricordato il motoveliero San Giuseppe Due, recentemente arrivato alla Spezia ,e che sarà protagonista di una mostra durante il trofeo.

L’avvocato Davide Santini, segretario generale dell’Autorità Portuale della Spezia, ha sottolineato come eventi sportivi e culturali di questo tipo valorizzino il Golfo e lo rendano attrattivo per gli armatori. “Quest’anno come mai prima il Trofeo Mariperman coinvolgerà tutto il golfo con i suoi tre comuni. Dal punto di vista scenografico sarà un’edizione difficile da dimenticare. Un in bocca al lupo allo staff e a tutti i regatanti.”

A rappresentanza del comune della Spezia è intervenuta l’assessore allo sport Patrizia Saccone che ha ricordato come anche il trofeo Mariperman abbia contribuito a far conseguire alla Spezia il titolo di Città europea dello sport. L’assessore ha poi aggiunto “La vela è un bellissimo sport che purtroppo non riceve l’attenzione che meriterebbe. Il trofeo Mariperman è certamente un’ottima vetrina per dar risalto a questa attività; un evento che si è evoluto nel tempo e che oggi presenta anche molti momenti culturali, devo quindi ringraziare tutti coloro che si impegnano per la sua realizzazione”.

Il Sindaco di Porto Venere Matteo Cozzani, ospite di questa edizione, ha ringraziato la Marina Militare per aver scelto il suo comune per questa manifestazione. “Siamo felici ed onorati di poter ospitare il Trofeo Mariperman, il comune crede molto nel messaggio della vela e nei suoi valori. Già l’anno scorso abbiamo ospitato il campionato nazionale Meteor alle Grazie e quest’anno abbiamo iniziato la stagione con le regate della classe Melges per poi passare ai catamarani M32 e concluderemo quindi con il trofeo Mariperman. In più il trofeo avrà al suo interno diversi momenti culturali che valorizzeranno il territorio e la sua storia. Tutti questi eventi sono importanti in termini di visibilità e ricadute economiche, ci tengo quindi a ringraziare chi si impegna nella loro realizzazione.”

Il comandante Silverio D’Arco del CSSN ha poi presentato il programma dettagliata della manifestazione.

Dal 23 al 25 settembre, nelle acque del Golfo dei poeti, si sfideranno, in due giorni di agguerrite regate, le imbarcazioni moderne stazzate, le vele d’epoca, le vele latine ed i monotipi J24 e Meteor. Sabato 24 la manifestazione accoglierà, in questa Special Edition, il Vela Cup patrocinato dal Giornale della Vela, una veleggiata, con percorso panoramico, a cui potranno partecipare imbarcazioni a vela non stazzate.

Numerosissime le presenze a questa edizione:

circa 20 Vele d’epoca tra cui la ultra centenaria Orion, moltissime Vele latine provenienti da tutt’Italia, al gran completo anche ORC, Meteor, J 24 e gli amati della veleggiata. A terra saranno organizzate svariate iniziative culturali.

A partire dal 22 settembre al Museo Tecnico Navale della Spezia sarà fruibile una mostra fotografica sul San Giuseppe Due, giunta recentemente nella nostra città, appartenuta alla navigatore Aimone Cat che compì due viaggi in Antartide.

Da venerdì 23, presso il Convento degli Olivetani, saranno invece attivi i laboratori scientifici per i giovani, organizzati allo scopo di avvicinare i giovani al mondo della scienza e della tradizione della marineria, , che vedranno la partecipazione di ISME, DLTM, INGV, CMRE, Onlus Life on the Sea e delle associazioni delle vele latine.

Sempre da venerdì sarà visitabile, presso il Cantiere della Memoria, una mostra fotografica sulla storia del Trofeo e del CSSN, l’ente organizzatore. Nei giorni dell’evento sarà inoltre possibile accedere alla Villa Romana del Varignano, un piccolo gioiello dell’archeologia unico nel panorama del nord Italia.

Venerdì sera, dopo l’inaugurazione del Villaggio della Vela, due momenti dedicati alle Memorie di mare:

la prima parte alle ore 19:00 in cui il presidente della Lega Navale sez. La Spezia Giorgio Balestrero, fine conoscitore degli scritti di Melville, condurrà un originale narrazione del Moby Dick, opera per eccellenza sul mare e la navigazione; per l’occasione la voce narrante sarà quella dall’attrice Jole Rosa.

Parte seconda alle ore 21.30, immagini proiettate sulla facciata della casa che ospita il Cantiere della Memoria racconteranno la Navigazione a vela in solitaria a Capo Horn, del comandante Fabio Vespa.

Sabato pomeriggio due eventi che consentiranno di assistere al lavoro delle eccellenze italiane del soccorso in mare. Alle ore 16.00 i ragazzi della scuola di vela, a bordo dei loro Optimist, verranno “salvati” dei meravigliosi Cani da salvataggio della SICS. Alle 17.00 invece la Capitaneria di Porto coordinerà una complessa operazione di soccorso marittimo che vedrà impegnati unità navali della Guardia Costiera, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza e Marina Militare, oltre ad un elicottero della Base Aeromobili della Guardia Costiera di Sarzana.

Sabato sera alle 21:30 gli equipaggi si potranno scatenare presso la pinetina delle Grazie, guidati dal Dj Set di Dj Bruce, resident del Cuccaro Disco Club e parte attiva del DNA Staff di Levanto.

La domenica comincerà con una eccezionale sfilata delle vele d’epoca nel seno di Porto Venere, poi sarà animata dalle regate di giornata, dal raduno del Vespa Club, che partirà da Lerici ed arriverà alle Grazie intorno a mezzogiorno.

Nel pomeriggio ancora un momento di rievocazione storica con la trasmissione speciale con l’“Ondina”, costruita dalle officine dell’Arsenale della Spezia e imbarcata a bordo del Dirigibile Italia, capitanato da Umberto Nobile, dietro suggerimento di Guglielmo   Marconi, che fece i primi esperimenti proprio a Mariperman, e che salvò l’esploratore ed una parte del suo equipaggio durante la sfortunata spedizione al Polo Nord.

La manifestazione si chiuderà nel tardo pomeriggio con la cerimonia di premiazione che darà appuntamento al prossimo anno con il traguardo della trentesima edizione.

A seguire sono intervenuti: Il Comandante della Capitaneria di Porto, Francesco Tomas, che ha illustrato la complessa esercitazione di sicurezza in mare che avrà luogo sabato pomeriggio; Il presidente del Comitato dei Circoli Velici del Golfo, Giorgio Balestrero, che ha dato evidenza dell’importanza delle manifestazioni veliche oltre che dal punto di vista sportivo anche da quello economico ed infine Alberto Cossu, del Giornale della Vela, che in questa Special Edition coinvolgerà anche le imbarcazioni non stazzate.

Sono stati presentati gli oggetti ricordo della manifestazione, disegnati dalla pittrice Federica Stricker: la maglietta, il piatto e la sciarpa che rappresentano tutto il Golfo.

Un programma ricco di eventi da non perdere.

Si ringraziano tutte le Istituzioni ed Enti coinvolti e gli Sponsor senza i quali non avremmo potuto realizzare tutto questo.

Più informazioni su