laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Movida violenta in centro. Giovane urina in strada e picchia due vigili urbani: arrestato

Più informazioni su

LA SPEZIA – Movida violenta la notte scorsa nel centro cittadino: il bilancio è di un giovane arrestato e due vigili finiti all’ospedale. L’increscioso episodio è avvenuto verso le 2 della scorsa notte in piazza Beverini: un giovane, poi identificato per un trentunenne genovese ma domiciliato alla Spezia, è stato colto in flagranza da due agenti di polizia municipale nell’opera di contrasto ai comportamenti illeciti nell’ambito della movida.

Su segnalazione di alcuni passanti, i due vigili hanno notato che il giovane si era attaccato alla saracinesca proprio mentre stava urinando attaccato alla saracinesca dell’edicola di piazza Beverini. Avvicinatisi,  i due vigili hanno contestato al giovane il comportamento illecito con un verbale di 3mila euro per atti osceni in luogo pubblico.

Il giovane, in evidente stato di alterazione dovuta anche all’assunzione di sostanze alcoliche, ha reagito violentemente prendendo a testate i due agenti. In soccorso dei due agenti, sono intervenuti altri colleghi che stavano operando nelle immediate vicinanze. Anche nei confronti di questi ultimi, il giovane ha reagito in modo violento oltre che con offese provocando una colluttazione al termine della quale il pattuglione dei vigili è riuscito con non poca fatica a condurlo in via Lamarmora dove è stato identificato e arrestato  per Mattia Romeo, 31 anni, genovese, dimorante alla Spezia. Veniva tratto in arresto su disposizione del pm Giovanni Maddaleni per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, oltraggio a pubblico ufficiale. I vigili han no anche notificato al giovane, nel frattempo calmatosi, una sanzione amministrativa di 3mila per atti contrari alla pubblica decenza.

I due agenti contusi si sono fatti medicare al pronto soccorso per contusioni varie. Stamane  il processo per direttissima  davanti al giudice monocrartico  Marinella Acerbi che ha convalidato l’arresto, stabilendo per il Romeo il divieto di dimora alla Spezia e obbligo di firma giornaliera presso la caserma  presso la caserma dei carabinieri di Genova Centro.

Più informazioni su