laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Edilizia. Inaugurati dall’assessore Scajola i nuovi uffici decentrati di Arte Genova a Sestri Ponente foto

Più informazioni su

GENOVA – Sono stati inaugurati questa mattina i nuovi uffici decentrati di ARTE Genova in via Bottino a Sestri Ponente alla presenza dell’assessore regionale all’Urbanistica, Marco Scajola e dell’amministratore unico di ARTE, Girolamo Cotena. Si tratta della

terza apertura di uffici sul territorio, dopo le altre due sedi decentrate di Molassana e Bolzaneto, inaugurate prima dell’estate. Nei nuovi uffici che verranno aperti a Sestri Ponente saranno presenti i responsabili di zona che gestiranno il ruolo di mediatori sociali nei quartieri, migliorando così la qualità dei servizi forniti. In meno di quattro mesi ha preso il via il rilancio di Arte Genova che è passato attraverso la messa a disposizione dei cittadini di nuovi sportelli nei quartieri, per riposizionare l’azienda sulla missione originaria di erogatrice di servizi all’utenza dell’edilizia residenziale pubblica, in un momento in cui ARTE sta ancora fronteggiando delicate questioni finanziarie indotte dalla precedente legislatura. Dall’inizio dell’anno ad oggi il 28% dell’utenza che si è recata negli uffici della sede centrale di ARTE, pari a 1.700 persone, proviene dalla zona del Ponente e in particolare dai quartieri di: Cornigliano, Pegli, Prà-Voltri, Sestri Ponente. Gli alloggi gestiti da ARTE Genova ammontano a circa 11.500, di cui quasi 4000 nella zona del ponente genovese, dove alloggiano 7.000 persone, di cui quasi il 49% ultrasessantacinquenne. “Questa nuova apertura rientra nei programmi della Giunta che ha voluto rilanciare il ruolo dell’azienda – ha spiegato l’assessore regionale all’Urbanistica, Marco Scajola – in questo modo vogliamo essere più vicini al territorio e alle esigenze dei cittadini, in particolare anziani che hanno più difficoltà a spostarsi. L’obiettivo è che anche le ARTE delle altre provincie aprano il più possibile sedi distaccate per andare incontro alle esigenze dei cittadini.”

Più informazioni su