laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

L’Italian Cruise Day sbarca alla Spezia

Più informazioni su

LA SPEZIA – L’Italian Cruise Day è alle porte. Il 30 settembre infatti si terrà nell’Auditorium dell’Autorità portuale della Spezia la giornata dedicata agli operatori del comparto crocieristico. L’evento, ideato da Risposte turismo presieduto da Francesco di Cesare, giunge alla sesta edizione e avrà come palcoscenico per la prima volta la nostra città ormai inserita nella top ten degli scali crocieristici a livello nazionale. Nato a Venezia, sarà un evento con un nutrito programma focalizzato in una sola giornata in cui si alterneranno tavole rotonde ed incontri tra giovani ed operatori crocieristici.

Infatti per l’occasione saranno istituiti due premi di laurea: uno dell’Italian Cruise Day per la migliore tesi di laurea in ambito crocieristico ed uno di Assoporti per la migliore tesi sulla portualità crocieristica. Il programma è stato illustrato presso l’Auditorium da Francesco di Cesare. “Dopo i saluti del Presidente A.P. Lorenzo Forcieri – ha affermato – ci sarà un approfondimento di Pier Francesco Vago Presidente CLIA (associazione nazionale delle navi da crociera), quindi un confronto tra gli operatori delle compagnie Costa, MSC, Royal Carribean. Il pomeriggio si proseguirà con due tavole rotonde su Benvenuti crocieristi (tema l’accoglienza), ossia l’esperienza del consorzio locale Discover, le politiche pubbliche a favore o meno del comparto. Infine il rapporto statistico sui dati crocieristici del 2016 che vede a livello nazionale un incremento pari al 2,8% ossia di 11 milioni di passeggeri.

La Liguria si attesta come prima regione italiana con un incremento del 2,5% pari a 2,5 milioni di passeggeri. Lo scalo spezzino sta andando benissimo e si appresta ad essere inserito nella top ten del Mediterraneo. I porti più ambiti sono quelli di Civitavecchia, Venezia e Napoli. A livello mondiale il comparto crocieristico non ha mai subito una vera e propria crisi anche se il Mediterraneo attualmente risente delle turbolenze terroristiche che stanno inducendo soprattutto gli americani a preferire i Caraibi”. Il Presidente A.P. Lorenzo Forcieri dal canto suo ha sottolineato come “partendo da zero, si sia raggiunto in breve tempo l’obiettivo delle 600.000 presenze a La Spezia che nel 2017 dovrebbe traguardare le 800.000. Abbiamo riunito vari enti intorno al tavolo delle crociere ed oggi la nostra città, prima un po’ antica, di stampo ottocentesco, è più viva e frequentata.

Quando arrivano le navi alberghi, bar, ristoranti, negozi sono pien, i segno che il nostro porto non vive solo di traffici commerciali ma anche turistici”. Un ottimo lavoro nell’ambito dell’accoglienza viene svolto dal consorzio Discover presieduto da Maurizio Pozzella con 35 dipendenti. “Discover è un valido esempio di quanto sia importante l’accoglienza quale biglietto da visita – ha affermato – Tanti sono i passeggeri che si fermano in città o visitano i dintorni facendo del nostro scalo uno dei più ambiti a livello nazionale” Appuntamento dunque al 30 settembre dove sono attesi 250 partecipanti per saperne di più sul “tema” crociere.

Simona Pardini

Più informazioni su