laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

TRAPANI – SPEZIA 0 – 0 | Chichizola vola, il gruppo si ricompatta: il pareggio sorride alle Aquile

Più informazioni su

Uno Spezia vivo e gagliardo se la gioca per quasi un’ora, poi sale in cattedra l’estremo difensore argentino, salvando il risultato con tre interventi fenomenali. Rosso a Pulzetti, ma in vista di sabato contro il Novara rincuora lo spirito visto al Provinciale. 

VIGNALI TERZINO NELL’EMERGENZA SPEZZINA, DEBUTTA MASTINU, TRA I PADRONI DI CASA OUT CIARAMITARO, PETKOVIC SI ACCOMODA IN PANCHINA

E’ un’infermeria stracolma quella di casa Spezia, costretta a rinunciare a Migliore, Piccolo ed Errasti, oltre ai già indisponibili De Col e Deiola. Out anche Galli, uscito malconcio dalla sfida di sabato e sostituito dall’inedito terzino Luca Vignali. Ecco allora scendere in campo Chichizola in porta, Vignali, Valentini, Terzi e Tamas in difesa, il rientrante Pulzetti, Signorelli e Sciaudone sulla mediana, con il tridente Mastinu – Nenè a Baez a completare il 4-3-3.

Nel Trapani, Cosmi sceglie dal 1′ Guerrieri tra i pali, Casasola, Pagliarulo e Legittimo trio difensivo, quindi Balasa, Scozzerella, Colombatto, Barillà e Rizzato nel centrocampo a cinque e Coronado – Ferretti coppia d’attacco.

TANTE LE EMOZIONI NELLO ZERO A ZERO DEI PRIMI 45′

Quattro minuti di orologio e la prima occasione del match, scaturita da uno svarione difensivo di Tamas, porta la firma di Ferretti dal limite dell’area, ma Chichizola fa sua la presa senza troppi problemi. Risposta dello Spezia nella bella giocata di Mastinu per Baez, che per un soffio non impatta la sfera a un passo da Guerrieri. Pochi istanti dopo, invece, impatta eccome il pallone lo stesso numero 11 ex Livorno, autore di una bordata da fuori, di non molto a lato. Partita viva, ricca di continui capovolgimenti di fronte, in cui la rapidità dei rispettivi centrocampi permette di trasformare l’azione da difensiva ad offensiva. Pericolosissimi, alla mezz’ora, i ragazzi di Cosmi con un’azione insistita che porta al tiro Balasa, murato dall’impeccabile Chichizola. Sul fronte opposto è invece Sciaudone a tentare il colpaccio dai trenta metri, senza però troppa fortuna. Decisamente più vicino al bersaglio Pulzetti, con la palla che termina di poco alta sulla traversa siciliana. Neanche il tempo di tirare un sospiro di sollievo e i siciliani si riversano subito in area avversaria, sfiorando con Coronado il vantaggio: a tradire l’attaccante in maglia granata è però una cattiva coordinazione e così Chichizola può ringraziare. Intraprendenti entrambe le formazioni, in costante crescita dall’inizio del match, anche se il risultato, nonostante le ultime due conclusioni da fuori di Nenè e Pulzetti, non si sblocca.

DOPPIO GIALLO A PULZETTI, CHICHI DA OSCAR: AL PROVINCIALE ARRIVA UN OTTIMO PUNTO

La seconda frazione di gioco si apre con un dejavu: tiro dalla distanza, questa volta di Barillà, e pallone che termina tra le braccia dell’estremo difensore aquilotto. Record man argentino che sarà protagonista pochi minuti dopo grazie ad un doppio intervento a dir poco incredibile, prima sul colpo di testa ravvicinato di Balasa, quindi sul tap in a botta sicura di Barillà. Disperazione e soprattutto proteste tra i padroni di casa, che reclamano a gran voce il gol, anche se arbitro e guardalinee non sono dello stesso avviso, sancendo dunque il miracolo sulla linea del portiere spezzino. Arrivati al quarto d’ora, Cosmi decide di giocarsi il jolly, buttando nella mischia bomber Petkovic al posto di Ferretti, mentre tra le Aquille ecco Galli per Signorelli, con Vignali che abbandona dunque la posizione di terzino. Avvenuto il cambio, arriva però per lo Spezia la tegola del doppio giallo a Pulzetti, scatenando così la già ampia voglia di vincere degli isolani. Tra la gioia del gol e il Trapani c’è però di mezzo un fenomeno chiamato Chichizola, ancora strepitoso alla mezz’ora con un balzo felino che devia in corner la sfera toccata da Valentini sul tiro da fuori di Rizzato. Ultimi minuti caratterizzati dall’assedio dei granata, con Citro dentro per Barillà, ma ormai Chichizola è insuperabile, respingendo al 38′ il destro in diagonale di Balasa, scaturito da un’azione di sfondamento del folto centrocampo trapanese. Nello Spezia spazio anche per Maggiore – al debutto assoluto – e Piu, fuori Vignali e Baez, mentre Nizzetto rileva Coronado. Ragazzi di Di Carlo costretti a difendersi con le unghi e con i denti, senza tuttavia scomporsi troppo, nonostante l’uomo in meno: nel finale ci prova il Trapani con qualche classico lancio alla viva il parroco, ma il risultato non si schioda dallo zero a zero.

Andrea Licari

 

Più informazioni su